A Cisano

Museo ornitologico è il grande sogno della sagra dei osei

05/09/2003 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Si pre­sen­ta con i sapori e pro­fu­mi del­la pri­ma l’edizione di fine estate del­la Sagra dei osei di Cisano. Man­i­fes­tazione sdoppi­a­ta: antic­i­pa­ta quest’anno per la pri­ma vol­ta con un’edizione pri­maver­ile ris­er­va­ta uni­ca­mente, come esper­i­men­to, alla gara delle pri­ma­vere e che, al di là di ogni aspet­ta­ti­va, ha riscos­so un notev­ole suc­ces­so. Ma che non pote­va non com­ple­tar­si con l’appuntamento dell’8 set­tem­bre. Nell’ottica del rin­no­va­men­to l’obiettivo dell’istituzione a Cisano di un orni­to­logi­co, sog­no che ha com­in­ci­a­to a far­si realtà nel feb­braio scor­so con l’amministrazione comu­nale che all’unanimità ha delib­er­a­to di con­cedere per 20 anni all’associazione Sagra dei osei di Cisano parte del fab­bri­ca­to dell’ex scuo­la ele­mentare del­la frazione. «Siamo orgogliosi e sod­dis­fat­ti del­la fidu­cia con­ces­saci», sot­to­lin­ea il pres­i­dente Alber­to Sal­vetti «ma anche con­sapevoli che un’associazione sen­za fine di lucro come la nos­tra non potrà com­piere l’opera con le sole pro­prie forze». L’invito quin­di ad asso­ci­azioni, isti­tuzioni, enti e pri­vati a credere nell’iniziativa vis­to che l’obiettivo è di real­iz­zare «un’opera se non uni­ca, vera­mente esclu­si­va». Nell’elenco dei col­lab­o­ra­tori fig­u­ra­no già noti pro­fes­sion­isti e la por­ta res­ta aper­ta a quan­ti han­no mate­ri­ale, tes­ti­mo­ni­anze e idee. «Il nos­tro non è un prog­et­to chiu­so», pun­tu­al­iz­za Sal­vetti nel fir­mare il depli­ant di invi­to alla sagra, «siamo aper­ti a qual­si­asi sug­ger­i­men­to. Entro breve tem­po dovrem­mo pot­er iniziare i lavori, il com­pi­men­to lo preve­di­amo entro due anni, se tro­ver­e­mo i finanzi­a­men­ti nec­es­sari». La fes­ta inizia stasera con l’apertura degli stand gas­tro­nomi­ci, il grup­po musi­cale Alma Lati­na e lo spet­ta­co­lo di bal­let­to Brasil­ian bal­let show al teatro ten­da. Domani Gian­rug­gero e la sua orches­tra (ore 21) e piano bar in piaz­za del Por­to; nel pomerig­gio, aper­tu­ra al pub­bli­co del­la mostra orni­to­log­i­ca divul­ga­ti­va orga­niz­za­ta dall’Associazione orni­to­log­i­ca scalig­era di Verona e di quel­la ris­er­va­ta ai bon­sai allesti­ta a cura del Mon­te­bal­do bon­sai club. Domeni­ca, nel­la pri­ma mat­ti­na­ta, in col­lab­o­razione con le asso­ci­azioni vena­to­rie di , gara di cac­cia prat­i­ca per cani da fer­ma sen­za sparo su fagiani e starne; poi gara podis­ti­ca non com­pet­i­ti­va Cam­inà del Leorin e con­cer­to cam­pa­nario ese­gui­to dal­la squadra Pieve di Cisano; nel pomerig­gio esi­bizione cinofi­la del Dog club scaligero e alla sera fes­ta dan­zante con l’orchestra spet­ta­co­lo di Ren­zo il rosso e Ori­et­ta Del­li. Lunedì (6.30) gara fra le migliori pri­ma­vere di mer­lo, tor­do bot­tac­cio e sas­sel­lo, allodola, fringuel­lo, tor­di­na; alle ore 9 cardelli­no e fanel­lo. In pri­ma mat­ti­na­ta aper­tu­ra delle mostre-mer­ca­to; attrez­za­ture vena­to­rie, sel­vaggi­na di all­e­va­men­to, ani­mali da cor­tile, attrez­za­ture agri­cole-eno­logiche, espo­sizioni armi da cac­cia e mer­ca­to uccel­li da richi­amo. Aper­tu­ra alle 8 dell’ufficio postale tem­po­ra­neo per annul­lo filatelico spe­ciale del­la Sagra dei osei; a seguire pre­mi­azione del­la gara delle pri­ma­vere; gara di chioc­co­lo con zufo­lo e sen­za zufo­lo; con­cer­to cam­pa­nario e alle 21 ser­a­ta dan­zante con l’orchestra di Faus­to e Sab­ri­na. Mart­edì ser­a­ta musi­cale con Viviana, Mar­co e Pag­i­na d’album e gran finale pirotec­ni­co sul lago.

Parole chiave: