Quattro appuntamenti in cui protagonista è la musica contemporanea, con prime esecuzioni assolute e riprese di importanti compositori del ‘900.

Musica contemporanea tra passato, presente e futuro

05/05/2016 in Concerti
Parole chiave: -
Di Luigi Del Pozzo

Dopo il suc­ces­so del­la Sta­gione con­cer­tis­ti­ca, con­tin­ua la col­lab­o­razione del Comune di Desen­zano del Gar­da con il Ned Ensem­ble, orga­niz­za­tore ques­ta vol­ta di un fes­ti­val tut­to ded­i­ca­to alla “Musi­ca con­tem­po­ranea tra pas­sato, pre­sente e futuro”.

La man­i­fes­tazione in realtà cor­risponde al IX Fes­ti­val del Ned Ensem­ble, che si amplia con quat­tro date e più spazio ai com­pos­i­tori con­tem­po­ranei, pre­sen­ti in alcu­ni casi, per coin­vol­gere il pub­bli­co di varie gen­er­azioni. Quat­tro saba­to a ingres­so gra­tu­ito, in cui pro­tag­o­nista sarà la musi­ca con­tem­po­ranea, con prime ese­cuzioni assolute e riprese di impor­tan­ti com­pos­i­tori del ‘900, pres­so l’Audi­to­ri­um Andrea Celesti in via Car­duc­ci a Desen­zano. Da seg­nalare è la pres­ti­giosa col­lab­o­razione delle Edi­zioni Suvi­ni Zer­boni — Sug­ar Music.

Questo fes­ti­val è cer­ta­mente un fiore all’occhiello tra le pro­poste musi­cali del­la cit­tà, a cos­to qua­si zero per il Comune – uni­ca spe­sa è la pro­mozione – gra­zie al con­trib­u­to di Ban­co Popo­lare e Grana Padano. Inoltre, gra­zie al patrocinio di , il Ned potrà accedere a un ban­do Siae per gio­vani com­pos­i­tori.

«Il IX Fes­ti­val del Ned Ensem­ble “La musi­ca con­tem­po­ranea, tra pas­sato, pre­sente e futuro” nasce per far conoscere il ric­chissi­mo reper­to­rio del­la musi­ca del Nove­cen­to, di soli­to il più trascu­ra­to dal­la vita musi­cale – sot­to­lin­ea il diret­tore artis­ti­co Andrea Man­nuc­ci –. Esso è al cen­tro di una pro­gram­mazione molto arti­co­la­ta, che non esclude i cap­ola­vori del pas­sato, ma intende soprat­tut­to pro­porre le espe­rien­ze che attra­ver­so gen­er­azioni diverse, dai maestri del Nove­cen­to stori­co a quel­li dopoguer­ra, fino ai più gio­vani, han­no aper­to spazi scon­fi­nati al pen­siero, musi­cale e non, han­no ripen­sato il prob­le­ma dei rap­por­ti tra suono, spazio, tem­po, e han­no offer­to prospet­tive nuove».

Ogni con­cer­to avrà inizio alle 18. Il pri­mo è in pro­gram­ma saba­to 7 mag­gio con i solisti del Ned Ensem­ble che eseguiran­no musiche di Fedele, Antig­nani, Bern­stein, Shostakovich e Dal­lapic­co­la e due prime assolute del gio­vane com­pos­i­tore Mau­r­izio Erbi. Il 14 mag­gio sarà la vol­ta del Duo Tom­ma­so Ben­ci­olin (flau­to) e Adri­ano Ambrosi­ni (pianoforte), per una var­ie­ga­ta selezione di musi­ca del ‘900. Il 21 mag­gio il New Made Ensem­ble di diret­to da Alessan­dro Calcagnile pro­por­rà un con­cer­to mono­grafi­co ded­i­ca­to al mae­stro Alessan­dro Sol­biati, uno dei più impor­tan­ti com­pos­i­tori ital­iani conosci­u­to in tut­to il mon­do e che pro­prio quest’anno fes­teggia il suo 60° com­plean­no. Il 28 mag­gio i solisti del Ned Ensem­ble chi­ud­er­an­no il fes­ti­val con panoram­i­ca di musiche di gio­vani com­pos­i­tori scritte apposi­ta­mente per il fes­ti­val, alter­nan­dole ad autori che han­no seg­na­to la sto­ria del ‘900.

Obi­et­ti­vo del fes­ti­val è quel­lo di far conoscere la musi­ca con­tem­po­ranea e aumentare la fas­cia degli uten­ti per sostenere l’opera dei com­pos­i­tori e degli inter­preti ital­iani. Un fes­ti­val di musi­ca gio­vane per i gio­vani tal­en­ti, che tro­ver­an­no spazio nelle varie date, e che coin­cide con il 10° anniver­sario del Ned Ensem­ble.

«Molti com­pos­i­tori – antic­i­pa il mae­stro Man­nuc­ci – saran­no pre­sen­ti ai con­cer­ti e pre­sen­ter­an­no la loro opera offren­do al pub­bli­co quelle indi­cazioni nec­es­sarie per recepire in modo cor­ret­to le final­ità espres­sive  dei pezzi che andremo ad ascoltare. Se ci pen­si­amo, anche la IX Sin­fo­nia di Beethoven quan­do debut­tò nel mag­gio del 1824 era con­sid­er­a­ta musi­ca con­tem­po­ranea».

«Siamo ben feli­ci di accogliere e patrocinare ques­ta inizia­ti­va del Ned Ensem­ble di Desen­zano – dichiara l’assessore alla Cul­tura Antonel­la Soc­ci­ni – e ringrazi­amo il pres­i­dente Fran­co Masseroni e il diret­tore artis­ti­co Andrea Man­nuc­ci per il val­ore del fes­ti­val che la nos­tra cit­tà accoglie nel mese di mag­gio gra­zie al Ned: quat­tro appun­ta­men­ti a ingres­so libero e un’ottima occa­sione per appro­fondire la pro­pria cul­tura musi­cale. Un vero “fiore all’occhiello” del panora­ma musi­cale garde­sano che, anco­ra una vol­ta, con­fer­ma la vocazione musi­cale del­la nos­tra cit­tà. Tan­ti gli even­ti in pro­gram­ma anche durante l’estate, come il 4° Desen­zano Jazz Fes­ti­val, in castel­lo dal 30 giug­no al 3 luglio».

 

Parole chiave: -