Musica e natura all’Oasi di San Francesco

Di Luigi Del Pozzo

Si pre­an­nun­cia sug­ges­ti­va la ser­a­ta in pro­gram­ma per domeni­ca 20 luglio pres­so l’Oasi San Francesco di Desen­zano, even­to che si pro­pone di coni­u­gare musi­ca e natu­ra nel­la splen­di­da cor­nice di un’area di alto pre­gio ambi­en­tale e pae­sag­gis­ti­co: “Armonie in Oasi” è infat­ti il nome di ques­ta inizia­ti­va che l’Asses­so­ra­to alla Cul­tura del comune di Desen­zano ha volu­to ripetere anche quest’an­no, sul­l’on­da del suc­ces­so del con­cer­to di agos­to 2013 che ave­va coin­volto più di un centi­naio di parte­ci­pan­ti atten­ti ed emozionati.

Alle ore 20 ad atten­dere gli ospi­ti ci saran­no i volon­tari del­l’as­so­ci­azione di tutela ambi­en­tale che gestisce l’Oasi per con­to del Comune di Desen­zano, denom­i­na­ta “Airone Rosso”. Il raro ardei­de (Ardea pur­purea) è infat­ti, insieme a numerose specie di aironi e ana­ti­di, uno tra gli abi­tan­ti più carat­ter­is­ti­ci e deg­ni di nota del can­neto del San Francesco, uni­co “Mon­u­men­to nat­u­rale” delle sponde del Gar­da. Le del­l’area pro­tet­ta pros­eguiran­no fino alle ore 21.30 cir­ca, quan­do avrà inizio l’e­si­bizione degli alun­ni del­la diret­ti dal Mae­stro Alber­to Cavoli. Alle armonie cre­ate dai gio­vani musicisti faran­no coro­na gli impo­nen­ti piop­pi e le ampie chiome di noci e aceri. Musi­ca, lago e natu­ra sono quin­di gli ingre­di­en­ti di una ser­a­ta che molti aus­pi­cano essere l’inizio di una serie di futuri even­ti da pro­gram­mare ad hoc per pro­muo­vere e con­sol­i­dare un mod­el­lo di tur­is­mo con­sapev­ole basato su cul­tura e ambi­ente.

La man­i­fes­tazione si tiene all’aper­to e sarà per­tan­to riman­da­ta in caso di mal­tem­po. Si ricor­da che non vi è disponi­bil­ità di servizi igien­i­ci e si con­sigliano scarpe tipo trekking.

L’in­gres­so all’Oasi sarà con­sen­ti­to solo fino all’inizio del con­cer­to (ore 21.30 cir­ca); dal momen­to che il numero dei posti è lim­i­ta­to, si rac­co­man­da la preno­tazione pres­so gli uffi­ci comu­nali al numero 030 9994161 o al cel­lu­lare 339 1948027 (Ass. Airone Rosso).

 

ph Attilio Mutti

ph Attilio Mut­ti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ph Attilio Mutti

ph Attilio Mut­ti