Nasce a Desenzano del Garda “I muri della gentilezza”: progetto di solidarieta sociale

Parole chiave:
Di Redazione

Il Comune di Desen­zano atti­va un nuo­vo prog­et­to di sol­i­da­ri­età sociale dal tito­lo “I muri del­la gen­tilez­za”. Un’idea che ha orig­ine in Iran e che arri­va sulle rive del lago di Gar­da per inizia­ti­va dell’Assessorato ai .

«All’interno delle mura del Cen­tro sociale Baro­nio, in cen­tro a Desen­zano – spie­ga l’assessore Antonel­la Soc­ci­ni – creiamo uno spazio di sol­i­da­ri­età dove chi­unque abbia abiti, scarpe, scia­rpe e acces­sori inuti­liz­za­ti può las­cia­r­li appe­si, così chi ne ha neces­sità può trovare un indu­men­to cal­do per affrontare meglio il fred­do, la piog­gia e la vita di stra­da».

Al civi­co 80 di via Castel­lo, sot­to il volto in pietra, è sta­to posizion­a­to un con­teni­tore, che sarà presto abbel­li­to, dove chi­unque potrà depositare ves­tiario e acces­sori in buone con­dizioni, puli­ti e riu­ti­liz­z­abili.

«La sol­i­da­ri­età – affer­ma anco­ra l’assessore Soc­ci­ni – è un muro più resistente di quel­lo dell’indifferenza, è un muro di gen­tilez­za e gen­erosità, che pro­tegge chi vive accan­to a noi».

Il Comune di Desen­zano, in col­lab­o­razione con la Croce Rossa, ha atti­va­to il mese scor­so anche il servizio “Emer­gen­za fred­do – assis­ten­za home­less”, che pros­eguirà anche in pri­mav­era fino al prossi­mo 30 aprile. Una squadra di tre volon­tari del­la Cri esce sul ter­ri­to­rio tre volte a set­ti­mana (di più, in caso di con­dizioni meteo avverse), per con­trol­lare le con­dizioni di salute, offrire qual­cosa di cal­do e scam­biare due chi­ac­chiere con chi vive in stra­da e ha bisog­no di con­for­to.

 

MuriGentilezza2

Parole chiave: