Ora , la Pro Loco Pozzolengo è una concreta realtà , manca solo il dettaglio della nomina degli organi direttivi da parte del direttivo eletto venerdì 9 nella pubblica assemblea

Nasce la Pro Loco

10/11/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Silvio Stefanoni

Ora , la Pro Loco Poz­zolen­go è una conc­re­ta realtà , man­ca solo il det­taglio del­la nom­i­na degli organi diret­tivi da parte del diret­ti­vo elet­to ven­erdì 9 nel­la pub­bli­ca assem­blea tenu­tasi nell’auditorium delle Scuole Medie alla pre­sen­za di un numeroso pub­bli­co e delle autorità sia civili che reli­giose . Il pri­mo a pren­dere la paro­la è sta­to Rober­to Pac­chioni pres­i­dente provvi­so­rio del Comi­ta­to pro­mo­tore scel­to tra le 24 per­sone che ave­vano dato la loro disponi­bil­ità alla cos­ti­tuzione di una Pro Loco da tan­to tem­po vagheg­gia­ta , ma mai real­iz­za­ta per vari motivi . Pac­chioni ha dato poi la paro­la al sin­da­co che si è dichiara­to con­tentis­si­mo di ques­ta nasci­ta facen­do pre­sente che le isti­tuzioni devono essere sem­pre più vicine al cit­tadi­no e garan­ten­do il pieno appog­gio dell’amministrazione da lui gui­da­ta . Un salu­to anche da parte dell’assessore provin­ciale al tur­is­mo di Bres­cia Buf­foni che ha promes­so il suo aiu­to ram­mar­i­can­dosi di dover andare via per un altro prece­dente impeg­no . Due sem­pli­ci parole anche del Par­ro­co di Poz­zolen­go Don Pier­gior­gio Mor­taro che ha evi­den­zi­a­to come la Pro Loco pos­sa essere por­ta­trice conc­re­ta dell’aspetto comu­ni­tario del paese val­oriz­zan­do il volon­tari­a­to nel rispet­to del­la per­sona . Pre­ciso , arti­co­la­to , esauri­ente l’intervento del pres­i­dente delle Pro Loco del­la Lom­bar­dia Spara­pano , che ha infor­ma­to l’assemblea come in Italia ci siano cir­ca cinquemi­la Pro Loco 702 delle quali in Lom­bar­dia . Chiusura finale del pres­i­dente provvi­so­rio Pac­chioni che ha illus­tra­to le pre­rog­a­tive del­la Pro Loco , le modal­ità oper­a­tive che per il momen­to vedran­no la Pro Loco far­si cari­co e gestire solo le man­i­fes­tazioni fino­ra gestite dal comune e si lim­iterà a coor­dinare e , a richi­es­ta col­lab­o­rare e sostenere le man­i­fes­tazioni che sono attual­mente pro­mosse e orga­niz­zate da Grup­pi o asso­ci­azioni . Il tut­to – ha det­to Pac­chioni – restando fer­mo il con­cet­to che la Pro Loco deb­ba essere soprat­tut­to una ino­vazione e non solo un banale trasfer­i­men­to di ruoli . Pac­chioni ha poi par­la­to di un prog­et­to pre­ciso che vedrà la Pro Loco impeg­na­ta per un coor­di­na­men­to delle man­i­fes­tazioni , recepire una sede , isti­tuire un Uffi­cio Stam­pa , pro­muo­vere il ter­ri­to­rio , riqual­i­fi­care il Cen­tro Stori­co e svol­gere un ori­en­ta­men­to gen­erale per lo svilup­po del paese : una pri­or­ità preparare il cen­te­nario dell’istituzione dell’antica che si svolge il 19 mar­zo ( fu isti­tui­ta il 7 feb­braio del 1903 ) . Dopo i vari inter­ven­ti , poche le domande di chiar­i­fi­cazione e infine la votazione per l’elezione del diret­ti­vo che ha dato questi risul­tati . Elet­ti : Rober­to Pac­chioni ( con ben 60 voti su 64 votan­ti ) Mar­co San­ti­ni , Gabriele Tosi , Gian­lu­ca Cas­tri­ni , Sil­vano Buz­za­c­chet­ti , Alfre­do Meda , Pao­lo Mad­di , Lau­ra Boldri­ni . A questi otto con­siglieri van­no aggiun­ti i tre rap­p­re­sen­tan­ti dell’amministrazione comu­nale che sono : Davide Vez­zoli e Ric­car­do Saet­ti ( tenace asser­tore e pro­mo­tore del­la cos­ti­tuzione del­la Pro Loco ) per la mag­gio­ran­za e Fabio Ric­chel­li per la mino­ran­za . Sin­daci sono sta­ti elet­ti : Alex Fran­zoni , Ste­fano Dal­la Ba , e a par­ità di voti Leila Boldri­ni e Mon­i­ca Mad­di . Nei prossi­mi giorni , il diret­ti­vo eleg­gerà pres­i­dente , vice , seg­re­tario ecc.

Parole chiave: