Nasi Rossi” per VIP Verona a Lazise

24/06/2016 in Attualità
Di Sergio Bazerla

 “Nasi Rossi” in piaz­za per rac­cogliere fon­di per sostenere l’at­tiv­ità del­la onlus VIP Verona, l’as­so­ci­azione Vivi­amo in Pos­i­ti­vo che rag­grup­pa ben 54 asso­ci­azioni su tut­to il ter­ri­to­rio nazionale e 4000 volon­tari. A Verona ci sono 123 clown che si prestano ad oper­are pres­so ospedali e case di risposo nel fine set­ti­mana per ren­dere meno pesante il ricovero ospedaliero o la per­ma­nen­za in alcune case di risposo.

E piaz­za Vit­to­rio Emanuele è sta­ta un bel teatro per questi clown che han­no volu­to pre­sen­tar­si al pub­bli­co ed ai tur­isti per far­si conoscere. Nonos­tante il brut­to tem­po , un buon ritaglio pomerid­i­ano sono rius­ci­ti a pren­der­se­lo ed han­no por­ta­to gioia e diver­ti­men­to fra pic­coli e gran­di, con la “Gior­na­ta del Naso Rosso”.

Una bel­la ker­messe che ha con­sen­ti­to loro di pre­sen­tar­si con il meglio delle loro poten­zial­ità e del­la loro immen­sa disponi­bil­ità ver­so chi sof­fre o che è rel­e­ga­to a vivere giorni tristi e lunghissi­mi in case di riposo.

La nos­tra pre­sen­za nelle cor­sie ha come scopo quel­lo di met­tere il paziente al cen­tro del­l’at­ten­zione e cer­care di far­lo allon­tanare un pochi­no dal­la realtà in cui vive — spie­ga Katia, la pres­i­dente di VIP Verona — e con un sor­riso e con un pochi­no di col­ore ricreare per loro momen­ti di seren­ità e di ritorno alla bellez­za del­la vita.”

Oper­a­no da alcu­ni anni pres­so l’ospedale Orlan­di di Bus­solen­go e Fra­cas­toro di San Boni­fa­cio, nel repar­to di orto­pe­dia di Bor­go Tren­to, pres­so la Pia Opera Cicarel­li di San Gio­van­ni Lupa­to­to e pres­so la Cam­postri­ni di Som­macam­pagna.

Sor­ridi­amo non per­chè qual­cosa di bel­lo è suc­ces­so — sot­to­lin­ea una ragaz­za con naso rosso — ma qual­cosa di bel­lo suc­ced­erà per­chè noi sor­ridi­amo.”

Tut­ti i volon­tari si pre­sen­tano con un nome d’arte dopo aver per­cor­so un iter istrut­ti­vo par­ti­co­lare. Oltre al sor­riso in cor­sia han­no patro­ci­na­to tre mis­sioni soste­nen­do eco­nomi­ca­mente dei prog­et­ti in Mol­davia, Roma­nia e Cam­bo­gia.

Gra­zie a voi, a chi ci sostiene — con­clude Katia — noi rius­ci­amo a fare cose mer­av­igliose ma soprat­tut­to por­ti­amo un modo di vivere pos­i­ti­vo.”

Ser­gio Baz­er­la