In vendita al Vittoriale degli Italiani mille sezioni numerate dei cipressi del Poeta Eroe

A Natale regala i cipressi dannunziani

15/12/2014 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

Il 19 set­tem­bre 2014 una brut­ta tem­pes­ta ha col­pi­to Gar­done Rivera e il , com­p­lesso di edi­fi­ci, vie, piazze, un teatro all’aper­to, gia­r­di­ni e cor­si d’ac­qua, eret­to tra il 1921 e il 1938 da . Dai cipres­si dan­nun­ziani cadu­ti – dieci splen­di­di esem­plari – il pres­i­dente del Vit­to­ri­ale ha fat­to ricavare mille sezioni numer­ate, uniche, delle “fette” d’albero con impres­so a fuo­co il logo del Vit­to­ri­ale e la frase “Cipres­so dan­nun­ziano cadu­to del­la tem­pes­ta del 19 set­tem­bre 2014 e vivo nel ricor­do degli ami­ci del Vit­to­ri­ale”.

Le preziose sezioni di cipres­so sono messe in ven­di­ta dal­la Fon­dazione del Vit­to­ri­ale degli Ital­iani: le più gran­di sono disponi­bili al prez­zo di 49 euro, quelle di misura più pic­co­la a 25. Sono acquista­bili online sul sito uffi­ciale www.vittoriale.it e pres­so il book­shop del Vit­to­ri­ale a Gar­done Riv­iera,un’opportunità per i collezion­isti e per tut­ti gli esti­ma­tori di d’Annunzio, ma non solo; un’occasione per sostenere il lavoro del­la Fon­dazione e la cura di uno dei musei più vis­i­tati d’Italia.

Il Vit­to­ri­ale, infat­ti, dal 1° gen­naio 2010 è sta­to pri­va­tiz­za­to e dunque non riceve finanzi­a­men­ti statali, dà lavoro a 43 per­sone e ha inver­ti­to la ten­den­za a un calo di vis­i­ta­tori in atto da decen­ni. Negli ulti­mi cinque anni ha assun­to per­son­ale e real­iz­za­to utili di bilan­cio che ven­gono investi­ti in manuten­zione, miglior­ie e acquis­to di doc­u­men­ti, e incre­men­ta il tur­is­mo e l’economia del Gar­da, a con­fer­ma e pro­va che la cul­tura può essere davvero la nos­tra ric­chez­za.