Piece teatrale recitata direttamente dall'autrice, Giuliana Musso

Nati in casa

23/08/2013 in Teatro
Di Luigi Del Pozzo

Giu­liana Mus­so e Mas­si­mo Somagli­no pre­sen­tano all’Are­na teatro Tor­co­lo, alle 21,15, saba­to 24 agos­to, “Nati in casa”, una piece teatrale recita­ta diret­ta­mente dal­l’autrice, Giu­liana Mus­so. Dopo dieci anni dal debut­to, ha super­a­to le 250 repliche, e con­tin­ua ad essere in reper­to­rio. Par­ti­to come prodot­to ” regionale”, friulano,e des­ti­na­to alle pic­cole sta­gioni, lo spet­ta­co­lo sostenu­to anche da comu­nità di ostet­riche molto attive sul ter­ri­to­rio ital­iano, ha avu­to enorme suc­ces­so. Nel 2004 ha addirit­tura aper­to una pun­ta­ta del­la trasmis­sione tele­vi­si­va Report, su Rai tre, con­dot­ta da Mile­na Gabanel­li ded­i­ca­ta ad una inchi­es­ta sul­la mater­nità assis­ti­ta.

Nati in casa” rac­con­ta la sto­ria di una don­na che fu ” lev­a­trice” in un paese di provin­cia di un nord-est ital­iano anco­ra rurale.

Una sto­ria tut­ta fem­minile. Sto­ria di dedi­zione costante e qua­si sommes­sa al des­ti­no di una gente che dura una vita e che non si risolve mai in un uni­co eroico gesto ma che riv­o­luziona i mon­do da den­tro, piano piano. E’ sta­ta rac­col­ta attra­ver­so tante inter­viste e dis­eg­na­ta trac­cian­do linee sem­pli­ci fra un aned­do­to e l’al­tro. Una lev­a­trice che in un giorno solo assiste ben cinque par­to­ri­en­ti e nac­quero ben cinque bam­bi­ni sani e salvi. O quan­do una gio­vane don­na inc­in­ta si vol­e­va buttare nel fiume ma non ci si but­tò per l’in­ter­ven­to del­la comare ed il pic­co­lo lo ada­gia­rono in un cas­set­to del comò tan­to era­no poveri.…

La sto­ria, le sto­rie, tutte vere e rac­con­tate con grande abil­ità da Giu­liana Mus­so nel 2009 diven­ta un libro pub­bli­ca­to per i tipi di Min­i­mum Fax. E nel 2010 lo spet­ta­co­lo è sta­to scel­to per parte­ci­pare a FACE à face, Parole d’I­talia scene di Fran­cia, prog­et­to di pro­mozione del teatro ital­iano. E Giu­liana Mus­so e Mas­si­mo Somagli­no sono sta­ti tra i 7 autori ital­iani tradot­ti ad hoc per la mise en space da parte di artisti france­si al Thèa­tre de la Ville di Pari­gi.

Ser­gio Baz­er­la