Da domani in vigore il nuovo orario dei collegamenti. Tariffe pressochè invariate, rotte su parchi giochi e attrazioni

Navigarda, d’estate aumentano le corse

Di Luca Delpozzo
Maurizo Toscano

Entra in vig­ore da domani il nuo­vo orario esti­vo del­la , l’azienda che gestisce il trasporto sul lago di Gar­da. L’orario, che resterà in vig­ore fino a domeni­ca 2 otto­bre, prevede un sen­si­bile incre­men­to dei col­lega­men­ti, una cap­il­lare dis­tribuzione delle rotte e la nasci­ta di nuovi appro­di. Infat­ti, tra qualche set­ti­mana ver­rà inau­gu­ra­to il nuo­vo sca­lo di Lazise-Caneva­world che, analoga­mente a quan­to già avviene per lo sca­lo di Castel­n­uo­vo-, per­me­t­terà di rag­giun­gere il par­co diver­ti­men­ti di Cane­va invece che attra­ver­so le strade garde­sane spes­so ingol­fate di auto. Un’altra novità che carat­ter­izzerà quest’estate il trasporto sul lago è l’effettuazione sper­i­men­tale di un col­lega­men­to con l’ con una pic­co­la moton­ave da Gar­da (spon­da vene­ta) fino al cele­bre isolot­to abi­ta­to dal­la famiglia Cavaz­za. La Nav­i­gar­da ha, inoltre, con­fer­ma­to, dopo il suc­ces­so reg­is­tra­to negli anni scor­si, le inizia­tive in col­lab­o­razione con altri enti e strut­ture tur­is­tiche come Garda­land, il Gia­rdi­no Sig­urtà, i vari parchi e musei risorg­i­men­tali, il cen­tro benessere Aquar­ia di Sirmione, e la funi­via Mal­ce­sine-Mon­te­bal­do. Per quan­to riguar­da il poten­zi­a­men­to delle corse estive, l’azienda di ha pre­vis­to tre corse bat­tel­lo gior­naliere tra Desen­zano-Peschiera-Riva e ritorno con ris­torante e bar a bor­do ed una cor­sa cir­co­lare nel bas­so e nel medio lago con servizio ris­torante. Quest’anno, inoltre, la flot­ta garde­sana ha vis­to l’ingresso di un nuo­vo traghet­to, il San Vig­ilio. Trasporta 295 per­sone e 100 tonn. di veicoli, ha una veloc­ità di qua­si 14 nodi, e coprirà la rot­ta tra Mader­no e Tor­ri del Bena­co. Le tar­iffe sono rimaste pres­soc­ché intat­te. Da Desen­zano a Lazise o da Sirmione a Gar­da un viag­gio a/r cos­ta 11,20 euro per per­sona, con scon­ti e riduzioni pre­visti per bam­bi­ni, pen­sion­ati, comi­tive e famiglie. Da Desen­zano a Riva del Gar­da, a/r 18,60 euro, men­tre se si decide per l’aliscafo si paga 25,40 euro a/r. La Nav­i­gar­da van­ta una flot­ta di 23 unità. Di queste, 7 sono moton­avi traghet­ti, 5 i cata­ma­rani, 3 gli alis­cafi, 6 le moton­avi o moto­scafi e, infine, 2 i piroscafi. Il record di longevità spet­ta alla moton­ave Bal­do, vara­ta nel 1900. Seguono, i due piroscafi a pale Zanardel­li e Italia rispet­ti­va­mente scese in acque nel 1903 e nel 1908. A bor­do di queste splen­dide navi di fine Otto­cen­to si svol­go­no banchet­ti e cer­i­monie, men­tre in occa­sione del veg­lione di ven­gono imp­ie­gate la Tonale e la Bren­nero, le due ammi­raglie dell’azienda. Crescono, infine, i seguaci del trasporto su acqua: dopo­tut­to las­cia­re l’auto a ter­ra e far­si trasportare con una nave fino in Vene­to o in Trenti­no cos­ta poco e fa risparmi­are adrenalina.