Al poeta verranno dedicati una lapide e un convegno

Nel centenario della nascita iniziative in omaggio all’artista Benedet

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Il Lions Club «Desen­zano Lago» sarà a fian­co del Comune nel sostenere l’or­ga­niz­zazione e la pro­mozione di inizia­tive in omag­gio del grande poeta cit­tadi­no, Gino Benedet­ti, del quale, pro­prio quest’an­no, ricorre il cen­te­nario del­la nasci­ta. Pro­prio nei giorni scor­si, il pres­i­dente del club desen­zanese, Euge­nio Vitel­lo, ha, infat­ti, scrit­to una let­tera al sin­da­co Fioren­zo Pien­az­za e all’asses­sore alla Cul­tura Maria Vit­to­ria Papa in cui assi­cu­ra di «met­ter­si a dis­po­sizione del Comune per l’or­ga­niz­zazione di varie inizia­tive in omag­gio al poeta Benedet­ti, nonché di vol­er erog­a­re un con­trib­u­to eco­nom­i­co final­iz­za­to alla posa di una lapi­de o di un cip­po ripor­tante una sua , oltre che alla posa di pan­nel­li o di targhe espos­i­tive che rac­con­tano la sto­ria di alcu­ni mon­u­men­ti desen­zane­si indi­vid­uati di comune accor­do». A sua vol­ta il Lions Club farà dono di un’­opera in mar­mo ripo­du­cente un libro aper­to che raf­fig­ur­erà alcu­ni ver­si scrit­ti dal­lo stes­so Gino Benedet­ti. Tra le inizia­tive che il Comune intende real­iz­zare ci sono, inoltre, l’in­ti­to­lazione a breve del par­co cit­tadi­no e che si aprirà in via Fos­se Castel­lo, la sis­temazione del mon­u­men­to del­la loco­mo­ti­va alla Mara­tona con una recinzione in fer­ro e l’esposizione di pan­nel­li esplica­tivi sul­la sto­ria del mon­u­men­to e ripor­tan­ti una poe­sia del poeta. Sarà, inoltre, orga­niz­za­to, prob­a­bil­mente nel mese di novem­bre, un con­veg­no durante il quale sarà pre­sen­ta­ta una pub­bli­cazione che rac­coglierà una scelta di poe­mi e rac­con­ti inedi­ti dell’artista. E’ sta­to anche cos­ti­tu­ito un comi­ta­to, che sta lavo­ran­do da tem­po alle inizia­tive e for­ma­to da nomi noti del­la cul­tura e del gior­nal­is­mo garde­sano — come Simone Saglia, Gian­ni Stipi, Gian­car­lo Ganz­er­la, Leri­no Visieri, Mario Arduino, Agosti­no Zac­chi, Ser­gio Pasquali, Mau­r­izio Camp­isi, Tul­lio Fer­ro — e dagli ere­di del­lo scrit­tore, Vin­cen­zo e Gio­van­bat­tista Benedet­ti. Da parte sua, il neo­pres­i­dente del club Euge­nio Vitel­lo ha dimostra­to sen­si­bil­ità ed attac­ca­men­to alla cit­tà che por­ta il nome del suo club, con­fer­man­do anco­ra una vol­ta come i lions si adoperi­no attra­ver­so i loro ser­vice a sosteg­no delle più sig­ni­fica­tive inizia­tive cul­tur­ali e sociali del territorio.

Parole chiave: