Obsoleti e arrugginiti, i lampioni che illuminano il centro di Riva sembrano davvero aver fatto il loro tempo.

Nel centro storico un’illuminazione quasi preistorica

07/07/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
p.t.

Obso­leti e arrug­gini­ti, i lam­pi­oni che illu­mi­nano il cen­tro di Riva sem­bra­no davvero aver fat­to il loro tem­po. Oltre ad essere sen­za dub­bio anti­estetiche, soprat­tut­to per una cit­tad­i­na a vocazione tur­is­ti­ca come la nos­tra, le vec­chie lam­pade non sem­bra­no essere più in gra­do di svol­gere adeguata­mente il loro com­pi­to. Se lun­go i viali stori­ci, infat­ti, ha fat­to la sua com­parsa il “palo Riva”, con un notev­ole guadag­no d’im­mag­ine e di luce, nel cen­tro riman­gono le antiche e brutte luci d’an­teguer­ra. «Se un sera doves­si­mo speg­nere con­tem­po­ranea­mente i faret­ti delle nos­tre vetrine — sbot­ta un negoziante — sono sicuro che Riva rimar­rebbe al buio o qua­si. Sono asso­lu­ta­mente cer­to, infat­ti, che l’at­tuale illu­mi­nazione pub­bli­ca non è in gra­do di fornire la luce di cui una local­ità tur­is­ti­ca come la nos­tra ha real­mente bisog­no». E pen­sare che già qua­si dieci anni fa era sta­ta annun­ci­a­ta la sis­temazione di nuove e belle lam­pade sulle abitazioni e l’al­lo­ra Amsea ave­va provve­du­to a real­iz­zare tut­ti gli impianti nec­es­sari al nuo­vo sis­tema d’il­lu­mi­nazione. Basterebbe solo met­tere le luci, insom­ma. Cos’è che osta­co­la questo sem­plice eppure molto impor­tante passo?