Interessante iniziativa in piazza Duomo dell’Associazione La Corte

Nel «Salotto poliglotta» dialogano residenti e turisti

14/09/2001 in Avvenimenti
A Salò
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Il «Salot­to poliglot­ta» è approda­to in piaz­za Duo­mo a Salò. Una ser­a­ta insoli­ta, pro­pos­ta dal­la Asso­ci­azione La Corte nel­l’am­bito di «E…state con noi», allesti­to dall’Amministrazione comu­nale salo­di­ana. Un’idea sin­go­lare, un ango­lo di scam­bio cul­tur­ale per res­i­den­ti e tur­isti. A ogni tavo­lo si parla­va una lin­gua diver­sa, con un inseg­nante che intrat­tene­va e incor­ag­gia­va i più timi­di. Un’oc­ca­sione davvero uni­ca per rispolver­are l’in­glese, il tedesco, il francese, ecc., stu­diati con tan­ta fat­i­ca. E, per gli stranieri in vacan­za sul lago, l’op­por­tu­nità di dialog­a­re, e di capire gli aspet­ti del­la nos­tra cul­tura. Ogni tavo­lo offri­va mate­ri­ale vario: lib­ri, riv­iste, fav­ole, fotografie. In questo si è dis­tin­to il tavo­lo del­l’Es­peran­to, dove fig­u­ra­vano decine di clas­si­ci (Pinoc­chio, Il sig­nore degli anel­li, il Nuo­vo tes­ta­men­to, ecc.), tradot­ti nel­la lin­gua che vuole unire il mon­do. Persi­no il cameriere del­la vic­i­na gela­te­ria, che ha col­lab­o­ra­to ges­ten­do il servizio bar, si è adegua­to all’inizia­ti­va, pren­den­do gli ordi­ni in sette lingue diverse. Qua­si un record. La Corte ha la pro­pria sede a Bar­bara­no. Da lunedì 17 set­tem­bre inizierà il cor­so su «Filosofia e fenom­e­nolo­gia delle reli­gioni», tenu­to dal pro­fes­sor Mau­ro Tur­ri­ni, del­l’ parig­i­na del­la Sor­bona. Temi affrontati: mito, rito, sacral­ità, tabù. In otto­bre com­in­cer­an­no numerosi altri cor­si: il giovedì si par­lerà del­la via scia­man­i­ca (ritrovare l’e­qui­lib­rio e l’ar­mo­nia con l’u­ni­ver­so ripren­den­do con­tat­to con gli ele­men­ti e i loro spir­i­ti); il mer­coledì ecco il man­dala (un approc­cio alla med­i­tazione tramite col­ore e for­ma, fonda­to sul­l’idea di un cen­tro da cui si irra­di­ano le energie vitali); il lunedì i taroc­chi; il ven­erdì e la domeni­ca «Il chiostro dei col­ori», lab­o­ra­to­rio di pit­tura con Arno Stern; il mart­edì le traduzioni simul­ta­nee. Poi le con­ver­sazioni in lin­gua. Non man­cano l’arabo, il cinese, il rus­so e l’es­peran­to. Con­dizione min­i­ma nec­es­saria: la pre­sen­za di almeno cinque iscrit­ti. In gen­naio inizier­an­no invece i cor­si ded­i­cati all’as­trolo­gia e a quel­la arcaica (ven­gono esam­i­nati gli aspet­ti e i movi­men­ti dei pianeti e dei numeri legati alla data di nasci­ta), alle rune ger­maniche (usate per dare la car­i­ca, per pro­teggere la casa, ecc.), alla fotografia, al restau­ro (con sem­i­nari ded­i­cati all’in­taglio, alla doratu­ra, all’orefi­ce­ria). L’As­so­ci­azione, tele­fono e fax 0365–22012, sta pen­san­do di orga­niz­zare incon­tri anche su erboris­te­ria, cristal­li, grafolo­gia, cuci­na veg­e­tar­i­ana, musi­coter­apia, acque vibrazion­ali, yijing, dizione e ortoepia, feng-shui. Non c’è che l’im­baraz­zo del­la scelta fra queste sug­ges­tive dis­ci­pline, poco note fino a un pas­sato recente e oggi balzate all’attenzione gen­erale. Tutte le notizie aggior­nate si trovano sul sito www.colorart.it/lacorte.

Parole chiave: -

Commenti

commenti