Il concorso Alambicco sceglie la grappa migliore

Nella seconda giornata della Fiera

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Sarà ded­i­ca­ta alla grap­pa la sec­on­da gior­na­ta del­la 29a edi­zione del­la Fiera dell’Agricoltura e dell’Artigianato di Pueg­na­go del Gar­da, che anche quest’an­no si con­fer­ma sede del pres­ti­gioso con­cor­so Alam­bic­co del Gar­da, giun­to ormai alla dec­i­ma edi­zione. Cura­ta dall’Anag (Asso­ci­azione Nazionale Assag­gia­tori Grappe), la man­i­fes­tazione è cresci­u­ta negli anni fino a diventare il più impor­tante con­cor­so di set­tore del nord-Italia, come tes­ti­mo­ni­ano le decine di «etichette» in gara prove­ni­en­ti anche quest’an­no dalle tre regioni — Lom­bar­dia, Trenti­no e Vene­to — che si affac­ciano sul Bena­co. L’Alam­bic­co svolge un impor­tante ruo­lo di val­oriz­zazione, con­sen­ten­do a tut­ti i vis­i­ta­tori del­la Fiera di Pueg­na­go di ampli­are la conoscen­za di un prodot­to carat­ter­iz­za­to da moltepli­ci sfu­ma­ture e tipolo­gie. Sfu­ma­ture che si potran­no appro­fondire alla Fiera, che oggi ded­i­ca alla grap­pa numerose inizia­tive. Da ricor­dare, tan­to per com­in­cia­re, che tutte le grappe dell’Alambicco saran­no in degus­tazione in ser­a­ta nel­la sala del Munici­pio, men­tre alle 20, nel ris­torante del è in pro­gram­ma la «Cena degli Spir­i­ti», buf­fet del ter­ri­to­rio con appos­i­to ango­lo ded­i­ca­to alla Grap­pa, che pre­ced­erà di poco la cer­i­mo­nia di con­seg­na dei pre­mi dell’Alambicco, in pro­gram­ma alle ore 19.30.

Parole chiave: