Il programma delle manifestazioni estive inizia nell’ex sala della Pro loco. Poi la Festa di primavera con le contrade e gli artisti in piazza

Nelle vecchie foto il «paese che fu»

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

L’assessorato alla Cul­tura di Padenghe, in col­lab­o­razione con i grup­pi sul ter­ri­to­rio, ha defini­to il pro­gram­ma delle man­i­fes­tazioni estive. Il ric­co pro­gram­ma di appun­ta­men­ti inizia con una mostra di un centi­naio di foto, esposte nell’ ex sala del­la Pro loco del Comune, che faran­no riv­i­vere momen­ti di sto­ria pas­sa­ta, com’era una vol­ta il paese. Una foto ritrae «i gnari» del­la classe 1891, che sono sta­ti immor­ta­lati pri­ma di par­tire per la Pri­ma guer­ra mon­di­ale. Si vede poi il macel­laio, con i gar­zoni sul­la por­ta del­la bot­te­ga. I panet­tieri, le antiche osterie, i ragazzi di scuo­la, la pro­ces­sione, le prime motorette, la , la Comu­nione, i mat­ri­moni. «Si è potu­to real­iz­zare la rac­col­ta di vec­chie foto — dice l’assessore Ornel­la Franchi — gra­zie alle famiglie di Padenghe, che han­no col­lab­o­ra­to con entu­si­as­mo all’ inizia­ti­va, rispolveran­do ingial­li­ti album per­son­ali. Da saba­to 16 a saba­to 30, espo­sizione per­son­ale del pit­tore Cesare Ter­raroli, nel­la sala del Comune vec­chio. Domeni­ca 24 Fes­ta di pri­mav­era con la parte­ci­pazione di tutte le con­trade e le asso­ci­azioni sul ter­ri­to­rio. Musi­ca, fiori, ban­car­elle e piat­ti del­la cuci­na tipi­ca com­pleter­an­no la bel­la cor­nice di fes­ta. Saba­to 7 mag­gio di sce­na gli artisti in piaz­za dalle ore 19 alle 24. La tradizionale man­i­fes­tazione di suc­ces­so si pre­sen­ta rin­no­va­ta: trasporta­ta alle ore ser­ali, sarà com­ple­ta­ta dal con­cer­to dell’orchestra «Mil­len­ni­um». Una novità in asso­lu­to è data dal­la pre­sen­za di gio­vani musicisti itin­er­an­ti, che invit­er­an­no a suon di musi­ca i pre­sen­ti ad ammi­rare le opere esposte. A fine set­tem­bre poi si svol­gerà il pre­mio Focar­di: estem­po­ranea di pit­tura e con­cor­so di in lin­gua «tra lago e castel­lo», che si con­clud­erà con la pub­bli­cazione di un vol­ume-cat­a­l­o­go illus­tra­to con le opere artis­tiche che avran­no parte­ci­pa­to. Da saba­to 7 a ven­erdì 13 mag­gio, nel­la sala del Comune vec­chio, espon­gono gli allievi del cor­so di acquerel­lo. Domeni­ca 8 mag­gio la fes­ta del­la Polisporti­va Vighen­zi, che con Legam­bi­ente orga­nizzerà una gior­na­ta all’aperto con tutte le famiglie. Da saba­to 14 a saba­to 28 espo­sizione per­son­ale del­la pit­trice Adri­ana Bug­gi­no, alla sala del Comune vec­chio. Da domeni­ca 15 mag­gio a lunedì 13 giug­no mostra di scul­tura in castel­lo, espone Lui­gi Bodei. Saba­to 21 mag­gio, alle ore 20.45, nel­la sala del West Gar­da Hotel, momen­to con­clu­si­vo del «Con­cor­so nazionale di com­po­sizione musi­cale», spet­ta­co­lo del Waja Maia Group, pre­mi­azione dei vinci­tori, ese­cuzione dei brani pre­miati nel­la scor­sa edi­zione. Con­clud­erà la ser­a­ta un buf­fet. Domeni­ca 22 mag­gio: fes­ta del­la Polisporti­va Vighen­zi; di sce­na il vol­ley con i più pic­ci­ni. Saba­to 4 giug­no artisti in piaz­za dalle 19 alle 24, e dalle ore 21 con un diver­tente spet­ta­co­lo. Domeni­ca 19 alle ore 21 con­cer­to dell’orchestra «Mil­len­ni­um» con la parte­ci­pazione di can­tan­ti Ara­bel­la Cortese e Dario Bono. Da giovedì 30 giug­no inizia la grande sta­gione esti­va cul­tur­ale in castel­lo. Alle ore 21 i «Gui­t­ti» pre­sen­tano «Un curioso acci­dente» di C. Goldoni. Poi ogni giovedì sera ci sarà una rap­p­re­sen­tazione di carat­tere cul­tur­ale, con rap­p­re­sen­tazioni teatrali.

Parole chiave: