L'amministrazione comunale spinge, ma per ora non ha ottenuto risultati

Nessuno vuole aprire un supermarket in Oltresarca

09/03/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
cad.

Le mas­saie del­l’Oltre­sar­ca dovran­no atten­dere anco­ra, forse invano, per pot­er avere la comod­ità di un super­me­r­ca­to sot­to casa o nelle vic­i­nanze. La scom­parsa dei negozi di generi ali­men­ta­ri dai pae­si del­la zona costringe i con­suma­tori a sob­bar­car­si i quo­tid­i­ani sposta­men­ti ver­so Arco cen­tro o, addirit­tura, ver­so via S.Caterina dove si con­cen­tra la mag­gior parte dei «mega­mar­ket». «Mal­gra­do le inizia­tive del­l’am­min­is­trazione comu­nale volte a facil­itare qualche inse­di­a­men­to, all’oriz­zonte non s’in­travvede alcu­na nuo­va aper­tu­ra di aziende com­mer­ciali — dice pre­oc­cu­pa­to il vicesin­da­co Ser­gio Pran­di, che è il respon­s­abile del set­tore -. Tem­po fa ho con­tat­ta­to il pro­pri­etario di una grande cate­na di super­me­r­cati del Trenti­no, ma la rispos­ta è sta­ta neg­a­ti­va e sen­za pos­si­bil­ità d’ap­pel­lo. La Coop rivana mi ave­va assi­cu­ra­to, invece, che avrebbe val­u­ta­to la pos­si­bil­ità di aprire un pun­to ven­di­ta in viale Rovere­to, nei pres­si del biv­io per Bolog­nano. Sono pas­sati mesi ed io non ne so più nul­la. Spero ci stiano anco­ra pen­san­do». Pran­di non demor­de, ma è pure con­sapev­ole che il prob­le­ma dei com­mer­cianti è quel­lo di far quadrare i con­ti. Evi­den­te­mente i poten­ziali cli­en­ti del­l’Oltre­sar­ca, che sono qualche bel migli­aio e per di più in con­tin­uo aumen­to, non sono abbas­tan­za a garan­tire red­di­tiv­ità ad un supermarkert.