Un gruppo di anziani di oltresarca, in una lettera inviata alla redazione dell'Adige segnala una serie di problemi e soprattutto aspettative.

Niente Golf e Casinò in Oltresarca

22/02/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Un grup­po di anziani di oltre­sar­ca, in una let­tera invi­a­ta alla redazione del­l’Adi­ge seg­nala una serie di prob­le­mi e soprat­tut­to aspet­ta­tive. Innanz­i­tut­to l’or­mai famosa terza far­ma­cia, quel­la che da tem­po è pre­vista in viale Stazione a Bolog­nano. “Una situ­azione incresciosa, tante promesse fino­ra non man­tenute”. Così come si attende anco­ra per l’am­pli­a­men­to del cimitero di Vig­nole (ma la prat­i­ca, dicono in Comune, è in fase avan­za­ta ndr). Quan­to al pez­zo di ter­reno adi­a­cente l’Ho­tel Èvere­si, ora in ven­di­ta, di pro­pri­età del­la par­roc­chia, lasc­i­to di un cer­to Vec­chi­et­ti, si ricor­da che tut­to il paese ha fir­ma­to per­ché l’ac­quis­to sia fat­to da parte del Comune. Poi la ques­tione del­la croce di Laghel. “Per noi del-l’Oltre­sar­ca era una sor­ta di faro. Per­ché nel­l’an­no del Giu­bileo non si è provve­du­to a illu­mi­narla?”. Non con­di­vi­dono questi anziani di Oltre­sar­ca le recente dichiarazioni di Gian-ni Caproni, pres­i­dente del­l’A­fusa, a favore del­la casa da gio­co. “Il cas­inò — dicono — non s’ha da fare — la nos­tra valle deve restare tran­quil­la. Sap­pi­amo come sono finite le famiglie di certe per­sone che anda­vano a gio­care. Quan­to dolore. Quan­ti sui­ci­di per i sol­di per­si m quel­la maniera assur­da. Non occorre la casa da gio­co per creare occu­pazione nel Bas­so Sar­ca. Serve soprat­tut­to lavoro onesto e puli­to. L’Oltre­sar­ca molti anni fa era un buon comune. Don Domeni­co Lat­tisi fondò anche la Cas­sa Rurale. Era d’e­sem­pio per oper­a­tiv­ità, seri­età, impeg­no. Gli ammin­is­tra­tori di oggi si ricordi­no dei loro avi”.Sempre nel­l’Oltre­sar­ca sta per nascere anche un comi­ta­to con­trario alla real­iz­zazione di un cam­po da golf nelle aree agri­cole di ques­ta frazione. Quali i motivi di ques­ta pre­sa di posizione? Ivo Bert­a­mi­ni, di Vig­nole, tra i prin­ci­pali fau­tori di ques­ta con­tro-inizia­ti­va, non ha volu­to, ieri, antic­i­par­ci nul­la. Anche per­ché è sta­to fis­sato un incon­tro pub­bli­co con la popo­lazione pro­prio per illus­trare i per­ché del “no” al golf nel­l’Oltre­sar­ca. L’ap­pun­ta­men­to è per giovedì 24 feb­braio, alle ore 20.30, pres­so il Cas­inò di Arco.