Si è riunita l'Assemblea degli azionisti della d'Annunzio. Per il rinnovo del CdA l’assemblea si aggiorna al 31 ottobre

Nominato il collegio sindacale

05/08/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Si è riu­ni­ta sta­mat­ti­na pres­so lo sca­lo bres­ciano l’assemblea degli azion­isti del­la Aero­por­to SpA. Dopo un’analisi del­la dif­fi­cile situ­azione con­giun­tu­rale in cui ver­sa il mer­ca­to, l’assemblea ha espres­so pre­oc­cu­pazione per le prospet­tive eco­nomiche dell’industria del trasporto aereo che risente pesan­te­mente del­la con­trazione dei con­su­mi e dell’incremento del prez­zo del petro­lio, costrin­gen­do molte com­pag­nie aeree a ridurre dras­ti­ca­mente la pro­pria attiv­ità. La crisi è par­ti­co­lar­mente sig­ni­fica­ti­va nel set­tore car­go. In un con­testo tan­to dif­fi­cile è deter­mi­nante la coe­sione del­la com­pagine sociale e la sua disponi­bil­ità a stanziare risorse che nel medio e lun­go ter­mine con­sen­tano di affrontare la situ­azione e gov­ernare pro­ces­si di svilup­po com­p­lessi e di notev­ole impat­to eco­nom­i­co. L’assemblea ha poi provve­du­to al rin­no­vo del col­le­gio sin­da­cale, nom­i­nan­do Gio­van­ni Peli, che assume come pre­vis­to dal­la legge la car­i­ca di pres­i­dente, e Aldo Lon­dei — des­ig­nati rispet­ti­va­mente dai Min­is­teri dell’Economia e delle Finanze e dei Trasporti – e con­fer­man­do Nico­la Fior­i­ni. La Cat­ul­lo SpA, rap­p­re­sen­ta­ta dal pres­i­dente Fabio Bor­to­lazzi, ha infor­ma­to i pre­sen­ti delle dimis­sioni per incom­pat­i­bil­ità rasseg­nate dal pro­prio con­sigliere , rap­p­re­sen­tante dei soci bres­ciani, elet­to in par­la­men­to. Anche in con­sid­er­azione di ques­ta ulte­ri­ore nom­i­na, l’assemblea — su pro­pos­ta del­la Provin­cia di Bres­cia nel­la log­i­ca dell’individuazione di un asset­to forte che si con­cen­tri sul­lo svilup­po del­lo sca­lo — ha deciso di rin­viare la dis­cus­sione del pun­to all’ordine del giorno rel­a­ti­vo al rin­no­vo del Con­siglio di Ammin­is­trazione, aggior­nan­do l’assemblea al prossi­mo 31 otto­bre. Il pres­i­dente Bor­to­lazzi ha aus­pi­ca­to una soluzione con una mag­giore parte­ci­pazione del ter­ri­to­rio che, in par­ti­co­lare per la D’Annunzio, preve­da una com­po­sizione del con­siglio a mag­gio­ran­za bres­ciana e nel con­tem­po iden­ti­fichi nel CdA del­la capogrup­po Cat­ul­lo un rap­p­re­sen­tante del­la realtà bres­ciana che favorisca un mag­giore coin­vol­gi­men­to eco­nom­i­co e strate­gi­co sull’intera prog­et­tual­ità del sis­tema. Il pres­i­dente Pier­lui­gi Angeli ha infine sot­to­lin­eato l’incremento del traf­fi­co passeg­geri sul D’Annunzio che, gra­zie all’impulso dato dal­la neona­ta com­pag­nia bres­ciana Air Bee, ha fat­to reg­is­trare a luglio un +53% rispet­to allo stes­so mese del 2007, tes­ti­mo­nian­do il gradi­men­to del territorio.