Ecco il resoconto finale dell’edizione 2010. Nella Gallery una sequenza di foto scattate da ldp per il nostro giornale

Nonostante le bizze meteorologiche ha chiuso in positivo l’Antichissima Fiera delle Grazie

17/08/2010 in Manifestazioni
Di Luca Delpozzo

Ha chiu­so i bat­ten­ti nel­la gior­na­ta di ieri, lunedì 16 agos­to, l’edizione 2010 dell’Antichissima fiera delle Gra­zie. Nonos­tante le avverse con­dizioni mete­o­ro­logiche del­la vig­ilia, la fiera ha reg­is­tra­to ugual­mente un alto numero di pre­sen­ze nei quat­tro giorni di fes­ta, soprat­tut­to nel­la gior­na­ta del Fer­ragos­to e in quel­la con­clu­si­va, con il grande spet­ta­co­lo pirotec­ni­co e musi­cale che ha dato appun­ta­men­to all’edizione 2011.Il pro­gram­ma del­la fiera, pen­sato dal­la Cit­tà di Cur­ta­tone, è sta­to ric­co di sor­p­rese ed emozioni e a parte gli spet­ta­coli dei burat­ti­ni pre­visti per saba­to 14 agos­to, tut­ti gli altri even­ti in scalet­ta sono sta­ti rispet­tati alla rego­la. Una fiera che ha vis­to un afflus­so di vis­i­ta­tori di alto liv­el­lo, prove­ni­en­ti da ogni parte d’Italia, attrat­ti dalle opere dei Madon­nari, impeg­nati nel­la sola gior­na­ta di domeni­ca 15 agos­to, al lavoro in con­tem­po­ranea alle 8 del mat­ti­no e fino al tar­do pomerig­gio, per dis­eg­nare i loro dip­in­ti ded­i­cati soprat­tut­to alla Madon­na, sul sagra­to del San­tu­ario. Record di pre­sen­ze tra gli artisti, 170 in totale, giun­ti oltre che da molte regioni ital­iane, anche da Amer­i­ca, Ger­ma­nia, Mes­si­co, Olan­da, Aus­tria, Irlan­da, Giap­pone, Marocco,Turchia, Spagna e Reg­no Unito.La fes­ta dell’Assunta ha reg­is­tra­to molte pre­sen­ze in San­tu­ario e non solo in occa­sione delle cel­e­brazioni litur­giche. I pel­le­gri­ni, arrivati a Gra­zie con tut­ti i mezzi pos­si­bili, han­no fat­to visi­ta alla chiesa in tutte le ore del giorno. Il vici­no lago, ada­gia­to al bor­go di Cur­ta­tone, è sta­to un refrige­rio e uno spazio otti­male per pas­sare alcune ore all’aria aper­ta e all’ombra, immer­si nel­la natu­ra incon­t­a­m­i­na­ta del Par­co del Min­cio. Tut­to ha fun­zion­a­to a dovere. Anche la parte com­mer­ciale, quel­la “più lon­tana” dal sagra­to, quel­la adibi­ta a luna park e alle ban­car­elle con più di 160 ambu­lan­ti, ha fat­to la sua parte. Il bor­go di Gra­zie, per tut­to l’anno abi­ta­to da qualche centi­na­ia di per­sone, per alcu­ni giorni si è gremi­to di gente, a cav­al­lo del Fer­ragos­to. Sem­pre dif­fi­cile, come ogni anno, azzardare dei numeri sui vis­i­ta­tori, anche in virtù del fat­to che la piog­gia ha allon­tana­to non pochi tur­isti e cre­ato alcu­ni dis­a­gi al traf­fi­co e ai parcheg­gi. Prob­le­mi che l’amministrazione comu­nale di Cur­ta­tone ha saputo affrontare nel migliore dei modi approntan­do un piano emer­gen­za che ha saputo reg­gere gra­zie al lavoro di squadra e di coor­di­na­men­to di tut­ti i sogget­ti in cam­po. In ogni caso gli orga­niz­za­tori han­no ipo­tiz­za­to un aumen­to dei vis­i­ta­tori nei due giorni clou del­la fiera, rispet­to alle pas­sate edi­zioni. Più che sod­dis­fat­ti gli ammin­is­tra­tori di Cur­ta­tone. Pri­mo fra tut­ti il sin­da­co Anto­nio Badola­to. “Siamo sod­dis­fat­ti dei risul­tati ottenu­ti – ha com­men­ta­to il pri­mo cit­tadi­no – la fiera nei giorni del 15 e 16 agos­to è anda­ta oltre ogni nos­tra più rosea aspet­ta­ti­va, in ter­mi­ni di pre­sen­ze, parte­ci­pazione e di apprez­za­men­to del lavoro svolto. A breve fis­ser­e­mo una riu­nione tec­ni­ca fra tut­ti gli orga­niz­za­tori, per anal­iz­zare gli aspet­ti che han­no fun­zion­a­to e per trovare mar­gi­ni di miglio­ra­men­to in vista delle future edizioni”.Al sin­da­co ha fat­to eco l’assessore alla cul­tura Ric­car­do Goatel­li. “Gli intendi­men­ti pre­fis­si per ques­ta edi­zione del­la fiera sono sta­ti cen­trati – ha det­to l’assessore – sono sta­ti inoltre apprez­za­ti e abbi­amo avu­to percezione che i miglio­ra­men­ti introdot­ti da ques­ta ammin­is­trazione siano sta­ti recepi­ti. Un suc­ces­so con­for­t­a­to da diver­si fat­tori a paar­tire dal con­cor­so dei Madon­nari, dall’animazione del bor­go con spet­ta­coli di stra­da e di intrat­ten­i­men­to lun­go via Poz­zarel­lo, diven­ta­ta la “Via dell’arte e del­la tradizione”, fino allo spet­ta­co­lo “Luci sui Madon­nari” e al grande spet­ta­co­lo pirotec­ni­co e musi­cale che ha incan­ta­to le migli­a­ia di spet­ta­tori nel­la ser­a­ta con­clu­si­va del­la fes­ta”. Vin­cen­ti quin­di tut­ti gli spet­ta­coli pro­posti. Le due par­ti del bor­go, quel­la del San­tu­ario e quel­la dell’area com­mer­ciale, sono tor­nate quest’anno a riu­nir­si tramite via Poz­zarel­lo, una vera via degli artisti, con tan­to di gio­col­ieri, saltim­ban­co e fig­u­ran­ti in cos­tume d’epoca. Il San­tu­ario, dopo l’inaugurazione del 13 agos­to, ha ospi­ta­to l’esecuzione del­lo “Sta­bat mater “ di Rossi­ni e la sua fac­cia­ta ha servi­to da max­is­cher­mo per la ser­a­ta di talk-show in onore dell’arte madon­nara, con i dip­in­ti e tan­ti fil­mati, tra cui uno con papa Gio­van­ni Pao­lo II, proi­et­tati sul­la chiesa con l’accompagnamento del­la musi­ca. L’ultima notte a Gra­zie è sta­ta illu­mi­na­ta da uno spet­ta­co­lo di cir­ca 20 minu­ti di fuochi arti­fi­ciali, curati dal­la Pres­tige Even­ti di Fer­rara, scan­di­ti a rit­mo di musi­ca irra­di­a­ta in tut­to il bor­go. Grandiosi e col­orati giochi di fuo­co han­no affas­ci­na­to la platea di spet­ta­tori, fer­mi in ogni ango­lo del­la frazione. Dati e numeri del­la fiera.Premesso che il giorno 15 agos­to i due parcheg­gi del­la fiera sono sta­ti chiusi dopo una deci­sione dell’ultimo min­u­to pre­sa dall’unità di crisi che si è riu­ni­ta nel tar­do pomerig­gio del 14 agos­to, per scon­giu­rare dis­a­gi alla cir­co­lazione e alle vet­ture, gli ingres­si alle aree di posteg­gio sono sta­ti in totale 5300, di cui 4000 solo nel­la gior­na­ta del 16 agos­to, con­tro le 1200 dell’ultima gior­na­ta di fes­ta del 2009.Nel giorno di Fer­ragos­to i vis­i­ta­tori han­no potu­to parcheg­gia­re le auto in tutte le vie del bor­go e nei tre parcheg­gi scam­bi­a­tori dove alcu­ni bus-navet­ta dell’Apam han­no fat­to la spo­la fino a Gra­zie per i trasporto con­tin­uo di per­sone, dalle 7 del mat­ti­no e sino a tar­da sera. Le navette sem­pre gremite di gente, han­no fun­zion­a­to in modo egre­gio. Per garan­tire la sicurez­za e l’ordine pub­bli­co, sia sulle strade che nei parcheg­gi e nel bor­go, han­no lavo­ra­to cir­ca 260 volon­tari delle cinque asso­ci­azioni sportive del Comune di Cur­ta­tone, ovvero le Polisportive di Lev­a­ta, Bus­col­do, Ere­mo, la A.S. Cur­ta­tone e la N.A.C. Cur­ta­tone coor­di­nati da Pasquale Palleschi, cir­ca 50 volon­tari del­la Torre d’Oglio Mar­caria-Cur­ta­tone e la A.N.C. Castel­luc­chio, il per­son­ale del­la , gli agen­ti del­la Polizia Locale di Cur­ta­tone coor­di­nati dal coman­dante Cris­tiano Col­li e l’Arma dei .“Un ringrazi­a­men­to per il sup­por­to avu­to nel­la gior­na­ta del 15 agos­to – ha sot­to­lin­eato l’assessore alla pro­tezione civile Alessan­dro Benat­ti – va da parte nos­tra alla Prefet­tura, alla Provin­cia, all’Apam come azien­da, alla Polizia stradale e ai sin­daci di Castel­luc­chio e Rodi­go”. L’Antichissima fiera delle Gra­zie è una grandiosa macchi­na orga­niz­za­ti­va che ha vis­to al lavoro cir­ca 20 dipen­den­ti comu­nali assieme al con­sigliere comu­nale Alcide Impe­ri­ali per tut­to ciò che con­cerne la logis­ti­ca e un gran numero di com­po­nen­ti del­la pro loco di Cur­ta­tone, per l’accoglienza e il coor­di­na­men­to dell’Incontro nazionale dei Madon­nari. “Un sen­ti­to gra­zie – ha con­clu­so il sin­da­co Badola­to – al vice sin­da­co Giuseppe De Don­no, agli asses­sori Francesco Fer­rari e Car­lo Bot­tani che han­no sem­pre parte­ci­pa­to a tut­ti gli even­ti del­la fiera, al San­tu­ario del­la Bea­ta Vergine delle Gra­zie nel­la per­sona del ret­tore don Gio­van­ni Luc­chi, alla dio­ce­si di Man­to­va, al Par­co del Min­cio, al comi­ta­to dei cit­ta­di­ni di Gra­zie e non per ulti­mo a tut­ti gli spon­sor e agli enti che han­no gen­erosa­mente con­tribuito all’organizzazione del­la fiera, ovvero la , la Provin­cia di Man­to­va, la Cam­era di com­mer­cio di Man­to­va, la Fon­dazione Mps-Bam, Mc Donald’s, Capilup­pi Enzo, Cas­sa Padana, Bor­sato costruzioni edili, il Gigante, Immo­bil­iare Ere­mo, Man­tov­a­ban­ca 1896, Mar­coni indus­tri­al ser­vice, Gt Diciot­to, Demil, Eco­sis­te­mi, Mn cli­ma, Hotel del cane, Elet­trotec­ni­ca Savazzi e Boni­ni Gar­den  ”.