Centro chiuso al traffico stasera per «Arilica Sapori», che va in scena nello scenario suggestivo di viale delle Rimembranze e ponte San Giovanni

Notte di gusto e luci sull’acqua

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Tut­to è ormai pron­to per «Aril­i­ca sapori», cena di gala che ques­ta sera accen­derà i suoi riflet­tori sulle rive del Canale di mez­zo del cen­tro stori­co di Peschiera. Per l’occasione sono atte­si alla grande tavola­ta numerosi per­son­ag­gi del mon­do del­lo sport e del­lo spet­ta­co­lo: Shel Shapiro, Lu Bam­ba, Francesco Moser, Serse Cos­mi, Gigi Del Neri, pri­mi nomi di un elen­co che potrebbe ris­er­vare «in cor­sa» anche altre sorprese.Arilica sapori nasce da un’idea dell’Associazione oper­a­tori eco­nomi­ci che per il sec­on­do anno con­sec­u­ti­vo ha orga­niz­za­to l’evento in col­lab­o­razione con i ris­tora­tori aril­i­cen­si e con il con­trib­u­to dell’amministrazione comu­nale oltre che di una pat­tuglia di spon­sor sia isti­tuzion­ali e privati.Saranno cir­ca mille i parte­ci­pan­ti alla ser­a­ta che sieder­an­no alla tavola accu­rata­mente apparec­chi­a­ta sul viale delle Rimem­branze e che quest’anno pros­egue sul ponte San Gio­van­ni. Un alles­ti­men­to che richiede comunque il bloc­co del­la cir­co­lazione nel cuore del paese, già dalle 18, su via da Por­ta Verona (scuo­la di polizia) a piaz­za­le Bet­teloni (anti­s­tante il munici­pio. Per ulte­ri­ori infor­mazioni con­tattare la allo 045.6400725).«Stiamo andan­do ver­so il tut­to esauri­to: e questo è un incen­ti­vo», dice Fed­eri­co Sac­coni, vice pres­i­dente dell’Aoe, «ma anche una grande sod­dis­fazione a fronte del grande impeg­no dell’organizzazione e dei quat­tordi­ci ris­toran­ti che pre­par­eran­no il menù, tut­to rig­orosa­mente a base di pesce di lago: Buso Cal­do, Camp­ing San Benedet­to, Can­ti­none, Com­bat­tente, Dol­ci Col­li, Fio­ra­vante, Fiore, La Plume, Liz­zaro­la, Gho­to, Osietra, Oste­ria, Pic­co­lo Mon­do e Rosetta».In tavola, ad accom­pa­gnare le por­tate, ci saran­no i vini del Con­sorzio di tutela del . La cena, che avrà inizio alle 20, sarà pre­ce­du­ta alle 19 dagli aper­i­tivi, che saran­no servi­ti nel­la cor­nice sug­ges­ti­va del gia­rdi­no del­la Palazz­i­na stor­i­ca e accom­pa­g­nati dalle note del­la «Rugan­ti­no Band». Gli stes­si gia­r­di­ni ospit­er­an­no il dopo cena, che sarà immer­so nell’atmosfera musi­cale anni Ses­san­ta, regala­ta da Luca Olivieri, e quel­la dis­co cura­ta da d.j. Pazo.«L’allestimento dei diver­si momen­ti è sta­to cura­to, oltre che dai ris­toran­ti, dai bar Dante, Café Bell’Arrivo, La Scalet­ta e Sausal­i­to e Pec­ca­ti di gola. Questo, anco­ra una vol­ta, sot­to­lin­ea il grande lavoro di squadra che c’è dietro una man­i­fes­tazione del­la por­ta­ta di Aril­i­ca sapori. Che ha l’unico inten­to», con­clude con sod­dis­fazione Sac­coni, «di essere uno stra­or­di­nario quan­to sug­ges­ti­vo momen­to di incon­tro e di pro­mozione per Peschiera: sia per il suo pat­ri­mo­nio stori­co e architet­ton­i­co che enogastronomico».

Parole chiave: -