Domani la spettacolare manifestazione con inizio alle 18

Notte d’incanto in riva al lago: barche «in maschera» e fuochi

Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

Quel­la del­la «Notte d’In­can­to» è sicu­ra­mente la man­i­fes­tazione più sen­ti­ta e spet­ta­co­lare che abbia luo­go a Desen­zano. Ammi­rare decine e decine di barche alle­goriche, con i suoi occu­pan­ti in cos­tume d’e­poca o in maschera, tutte illu­mi­nate, che sfi­lano come tante star sulle acque davan­ti al lun­go­la­go res­ta sem­pre un affasci­nante even­to per gli spet­ta­tori appol­la­iati sul­la scogliera o sul­la banchi­na del por­to. E in uno spec­chio acqueo dove si assiste ad un’al­tra inim­itabile scenografia: centi­na­ia di lumi­ni deposi­tati in acqua a fare da cor­nice alla passerel­la delle barche. Un sipario che cala, infine, con il grandioso lan­cio di fuochi arti­fi­ciali, uno dei più spet­ta­co­lari e notevoli che pos­sa vantare la riv­iera del Gar­da. L’u­ni­co serio con­cor­rente è quel­lo che si svolge nel gol­fo di Mader­no in occa­sione del­la fes­ta di (domeni­ca 11). Quest’an­no la Notte d’In­can­to è in pro­gram­ma domani saba­to con inizio alle ore 18. In piaz­za Malvezzi per esaltare la man­i­fes­tazione ver­rà effet­tua­to l’an­nul­lo filatelico spe­ciale a cura delle Poste Ital­iane, quin­di alle 20.30 si esi­birà una band che pro­por­rà brani trat­ti dalle più belle can­zoni d’au­tore. Nel frat­tem­po, nelle acque anti­s­tan­ti il lun­go­la­go centi­na­ia di lumi­ni ver­ran­no posati dai volon­tari degli Ami­ci del Por­to Vec­chio, orga­niz­za­tori del­la mag­i­ca ser­a­ta con il Comune. Le barche, le cui iscrizioni sono scadute ieri sera alle 18, com­in­cer­an­no a scrol­lar­si di dos­so i teli per sco­prire le loro magìe. E alle 21.30, sal­vo intop­pi del­l’ul­ti­ma ora, dovrebbe pren­dere il via la sfi­la­ta delle barche. Un’ap­posi­ta giuria, che nel frat­tem­po avrà asseg­na­to ad ogni natante il pro­prio numero di sfi­la­ta, sceglierà i pri­mi tre clas­si­fi­cati. Non sono pre­viste lim­i­tazioni di staz­za e di cat­e­go­ria per le barche. Ai pri­mi tre clas­si­fi­cati ver­ran­no asseg­nate delle artis­tiche coppe. Sono inoltre pre­visti altri impor­tan­ti pre­mi soto for­ma di prodot­ti offer­ti dalle aziende locali. Molti pro­pri­etari stan­no lavo­ran­do da giorni per alle­stire al meglio il pro­prio natante in ogni par­ti­co­lare. Vin­cerà, nat­u­ral­mente, chi avrà mes­so in mostra l’idea più orig­i­nale, l’ad­dob­bo più spet­ta­co­lare, con un pizzi­co anche d’u­moris­mo. Alla Notte d’In­can­to, gen­eral­mente, accor­rono migli­a­ia di vis­i­ta­tori da ogni parte del­la provin­cia. E’ una ser­a­ta par­tri­co­lare, del tut­to spe­ciale. Sarà anche una ser­a­ta di duro impeg­no per i Vig­ili urbani e per le altre che dovran­no rego­lare un traf­fi­co che si pre­an­nun­cia caoti­co. Tra l’al­tro il lun­go­la­go, gra­zie ad un’or­di­nan­za emana­ta due set­ti­mane fa dal sin­da­co, viene chiu­so al traf­fi­co nelle sere di ven­erdì e saba­to. Questo con­sen­tirà almeno ai pedoni di passeg­gia­re sen­za peri­coli in tut­to il cen­tro stori­co. Infine, lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co. E’ in pro­gram­ma alle 23. E tut­ti incro­ciano le dita per­chè non suc­ce­da come a Riv­oltel­la la set­ti­mana scor­sa, sospe­so per un improvvi­so acquazzone.