Notte di Fiaba: i fuochi d’artificio

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Dis­eg­ni di fuo­co, razzi di luce, suc­ces­sioni sfav­il­lan­ti di col­ori e il pub­bli­co – migli­a­ia e migli­a­ia di per­sone – incan­ta­to con il naso all’insù. Da sem­pre il momen­to più atte­so del­la è lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co, durante il quale il gol­fo di Riva del Gar­da è illu­mi­na­to da qua­si quar­an­ta minu­ti di incred­i­bili fuochi d’artificio: saba­to 30 agos­to anco­ra una vol­ta 2.500 chili d’artifici pirotec­ni­ci di vari cal­ib­ri sparati da 17 postazioni rin­no­vano la magia di uno degli spet­ta­coli più emozio­nan­ti del­l’an­no. Ma la Notte di Fia­ba inizia alle 10 con un pro­gram­ma ster­mi­na­to di spet­ta­coli e nar­razioni, giochi e lab­o­ra­tori, musi­ca, intrat­ten­i­men­to, mostre, oltre all’im­man­ca­bile per­cor­so teatrale itin­er­ante del «viag­gio nel­la fia­ba» e alla ris­torazione in piaz­za Bat­tisti. E pros­egue domeni­ca, tut­to il giorno. (www.nottedifiaba.it)

Can­dele romane, bat­terie, sfere, bombe cilin­driche, torte pirotec­niche. Sono alcu­ni degli arti­fi­ci pirotec­ni­ci che dis­eg­n­er­an­no nel cielo di Riva del Gar­da e sul­lo spec­chio d’ac­qua del lago il grande spet­ta­co­lo del­la Notte di Fia­ba. Lo spet­ta­co­lo inizierà alle 22, come sem­pre pre­ce­du­to da alcu­ni colpi di can­none, dap­pri­ma con can­dele romane, arti­fi­ci assor­ti­ti (stelle, fiori, pic­cole rag­giere di lampi e altri effet­ti di sot­to­fon­do) e bat­terie del diametro da tre a cinque cen­timetri, per con­tin­uare poi con sfere e bombe cilin­driche inter­val­late da can­dele romane e bat­terie. Il gran finale sarà real­iz­za­to con tutte le tipolo­gie di arti­fi­ci assieme, di poten­za via via cres­cente. I colpi di can­none finali seg­naler­an­no la fine del­lo spet­ta­co­lo da terra.

I fuochi si spara­no da ter­ra e dal lago: da ter­ra da Pun­ta Lido, dove si trovano le cariche più grosse; e dal lago, a dis­tan­za di cir­ca 200 metri dal­la riva, a cir­ca 50 metri l’u­na dal­l’al­tra, su chi­at­te gal­leg­gianti. Ai tec­ni­ci sono nec­es­sari due giorni per alle­stire lo spet­ta­co­lo: cari­care il mate­ri­ale, dis­porlo nelle sedi di lan­cio, posizionarlo sul pos­to. Da alcu­ni anni i fuochi sono azionati tramite impul­si radio, men­tre pri­ma lo sparo si coman­da­va tramite chilometri di cavi elet­tri­ci, che pas­sa­vano di postazione in postazione per chi­ud­ere i circuiti.

La Notte di Fia­ba inizia già alle 10, sia saba­to sia domeni­ca, con lab­o­ra­tori cre­ativi, giochi, truc­cabim­bi, lib­ri e fiabe, mostre e il «mer­cati­no del soli­to e del­l’in­soli­to», in viale Dante e in viale Roma, per tut­ta la gior­na­ta; alle 11 il pri­mo «viag­gio nel­la fia­ba», per­cor­so guida­to con i Lupus in Fab­u­la nel­la fia­ba di Robin Hood (cos­to: 12 euro, ritro­vo nel par­co del­la Roc­ca) che si ripete poi alle 15, alle 16.45 e alle 18.30. La con­clu­sione è saba­to (oltre che con i fuochi d’ar­ti­fi­cio) con la musi­ca del­la ban­da rap­p­re­sen­ta­ti­va dei cor­si di for­mazione delle val­li del Noce (alle 19 in piaz­za Cavour, dirigono i maestri Loren­zo Pusced­du e Fil­ip­po Led­da), di Giuspe dj (alle 22.30 in piaz­za Tre Novem­bre) e di The Wise (alle 22.30 in piaz­za delle Erbe); domeni­ca con il con­cer­to di The­Bankrob­ber (alle 19 in piaz­za Cavour) e con «Vis­sero feli­ci e con­tenti»: alle 21.30 nel cor­tile del­la Roc­ca parte­ci­pa, ascol­ta e sco­pri la fia­ba 2015 (con Lupus in Fabula).

Notte di Fia­ba: dove parcheggiare

RIVA DEL GARDA — Come di con­sue­to, per l’oc­ca­sione dei cele­bri fuochi d’ar­ti­fi­cio del­la Notte di Fia­ba, che «van­no in sce­na» nel­la ser­a­ta di saba­to 30 agos­to (in caso di cat­ti­vo tem­po il giorno seguente) e che ogni anno richia­mano in cit­tà migli­a­ia di per­sone, l’am­min­is­trazione comu­nale ha pre­dis­pos­to una serie di aree di parcheg­gio ded­i­cate e gratuite.

Parole chiave: