Gemellaggio con Arcachon

Notti nel rifugio e giornate sul lago

17/07/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
s.z.

Si è con­clu­so in questi giorni il sog­giorno di una deci­na di gio­vani france­si che han­no trascor­so una piacev­ole set­ti­mana in com­pag­nia dei loro coetanei gar­done­si pres­so i quali era­no ospi­tati. L’iniziativa, nell’ambito di un tra le comu­nità di Gar­done e di Arca­chon (Fran­cia atlanti­ca) è sta­ta pro­mossa dalle rispet­tive ammin­is­trazioni comu­nali ed ha godu­to di una preziosa col­lab­o­razione delle famiglie che han­no ospi­ta­to i ragazzi. I ragazzi, di età com­pre­sa tra gli 11 e i 15 anni, han­no vis­i­ta­to il “Vit­to­ri­ale”, Riva e il par­co-diver­ti­men­ti di . Han­no trascor­so una notte pres­so il rifu­gio Gior­gio Pir­lo del pas­so Spino. Ne è segui­ta un’escursione sul monte Piz­zo­co­lo. Il gemel­lag­gio Gar­done-Arca­chon è già sta­to con­fer­ma­to per il prossi­mo anno. Arca­chon è nota per la duna più set­ten­tri­onale d’Europa (duna di Pilat), la colti­vazione di ostriche e un sog­giorno tut­to let­ter­ario: Gabriele D’An­nun­zio vi sog­giornò per alcu­ni giorni met­ten­do mano ad alcune opere.