Il via da Bogliaco di Gargnano, boe a Campione, Torbole (Trento), Trimelone (Verona). L'esordio del nuovo catamarano svedese M 32 dell'olimpionico Goran Marstrom. Tutti i Campioni italiani dei monotipi.

Novità mondiale al 45° Trofeo Gorla, la 50 Miglia del lagodi Garda

04/09/2011 in Vela
Di Luca Delpozzo

Il meteo da piog­gia e tem­po­rali, ma i velisti del tro­feo 45° Tro­feo Ric­car­do Gor­la del lago di Gar­da non sem­bra­no spaven­tati.  In oltre 200 (12 Nazioni rap­p­re­sen­tate) si lancer­an­no sta­mani alle 8 e 30 da Bogli­a­co di Gargnano (8.20 da Mader­no per i Mul­ti­scafi) ver­so la pri­ma boa, la novità di Cam­pi­one, come era in pas­sato, poi Tor­bole (la boa del­la provin­cia di Tren­to), l’isola del Trimel­one (la boa del­la provin­cia di Verona), pri­ma dell’arrivo al largo di Bogli­a­co di Gargnano. Nel­la rega­ta dei mul­ti­scafi del­la 50Miglia ci sarà l’esordio mon­di­ale del nuo­vo M 32 svedese, una bar­ca di qua­si 10 metri che potrebbe essere la base degli allena­men­ti per i team di Cop­pa Amer­i­ca, vis­to che le regole di ques­ta gara lim­i­tano le gior­nate di test  con barche di oltre 12 metri di lunghez­za (Un po’ come avviene nel­la for­mu­la 1). Sem­pre alla “50Miglia” ci sarà in gara  l’evoluzione dell’M20 sem­pre fir­ma­to da Marstrom, bar­ca che, a sua vol­ta, si can­di­da come nuo­vo cata­ma­ra­no per le Olimpia­di dal 2016 (la selezione- si dice- sarà sem­pre sul Gar­da dopo i Giochi di Lon­dra del prossi­mo anno). Bas­tano queste due novità per dare l’idea di quan­to pres­ti­gio goda ques­ta rega­ta lacus­tre, per l’ennesima vol­ta, come avviene nel­la , a pro­porre quel­lo che sarà il futuro del­la vela ago­nis­ti­ca inter­nazionale. Ieri sera la pre­sen­tazione delle Nazioni ha offer­to un bel­lis­si­mo ed applau­di­tis­si­mo con­cer­to del­la “Junior Orches­tra” del­la Ger­ma­nia dei 12 archi dei “Cel­likatessen”. Anche ques­ta sera la piazzetta di Bogli­a­co si ani­merà con la musi­ca  pro­pos­ta dal Comune di Gargnano, Pro Loco,  Riv­iera dei Limoni e dei Castel­li,  Gar­da Clas­si­co Bres­ciano, che garan­ti­ran­no anche un pos­to ris­toro no stop durante le gare di Gor­la e Cen­tomiglia. Per quan­to riguar­da le altre imbar­cazioni in acqua è con­fer­ma­ta “Wild Lady”, la bar­ca tedesca del lago di Costan­za vincitrice di entrambe le regate lo scor­so anno. Gli avver­sari saran­no i gio­vani del­la 14° Zona (quel­la del Gar­da) che esor­di­ran­no su “Gri­fo-Zero 30”, lo scafo in leg­no che fes­teggia i suoi 30 anni ago­nis­ti­ci, il “Full Pelt” fir­ma­to dal bri­tan­ni­co Richards, ora arma­to da un team svizze­ro, pri­mo alla Cen­tomiglia del 2009, fino la “Cas­sio­pea” degli anni ’70, care­na che vinse ben 4 edi­zioni del­la gara a tut­to lago e varie volte anche il , i “Fly­ing Star” con­dot­ti da due team del Vela Club di Cam­pi­one del Gar­da. Tra i Crociera al Gor­la sarà pro­pos­ta una clas­si­fi­ca Orc, la staz­za inter­nazionale; nel­la lot­ta di ver­tice ci sarà Car­lo Fra­cas­soli,  fres­co Cam­pi­one d’Europa dei , che sarà con “Medi­a­tel”. Tra i mono­scafi i Cam­pi­oni d’Italia in car­i­ca di Asso 99 (Asster­isco), Fun (Wan­der­fun), Dol­phin (Baraim­bo) e Pro­tag­o­nist (Bessi Biss). Più che un tro­feo Gor­la sarà una Cop­pa dei cam­pi­oni del­la vela del 2011. Da seg­nalare è la pag­i­na di Twit­ter ded­i­ca­ta alla Cen­tomiglia”, e nata gra­zie alla col­lab­o­razione di “Super­partes Inno­va­tion Cam­pus” di Bres­cia. I part­ners e col­lab­o­ra­tori del­la 61a Cen­tomiglia-Tro­feo Gor­la sono: Cam­pi­one del Gar­da, Mari­na Yacht­ing,  Zero30,  Isomet, Team Katusha, Mari­na di Bogli­a­co 2000, Gar­da Clas­si­co Bres­ciano, Numer­i­ca Pub­blic­ità, Riv­iera dei Limoni e dei Castel­li, Pro Loco di Gargnano, Azien­da Redael­li de Zinis, Grooves-Media Enter­taine­ment, Il sole mio ener­gy point, Gabo Verde Time, Vini Sco­lari; social part­ners: , Seg­re­tari­a­to sociale del­la Rai, Hyak onlus; enti di Patrocinio Con­siglio Regionale del­la Lom­bar­dia, Provin­cia di Bres­cia, Comune di Gargnano.