La provinciale 38 riapre nei weekend Forbisicle, il tunnel è stato approvato

Novità stradali

09/11/2002 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Tremosine

Novità per due impor­tan­ti strade nel­la parte più set­ten­tri­onale del lago: la stra­da provin­ciale 38 e la 45 bis «». Sul­la sp 38 le novità han­no effet­to imme­di­a­to e riguardano i lavori in cor­so. Le opere che vi si stan­no attuan­do han­no deter­mi­na­to la chiusura del­la stra­da che, dal Por­to di Tremo­sine, sale a Pieve, capolu­o­go comu­nale. La stra­da pros­egue poi fino a Tig­nale, scen­den­do nuo­va­mente a lago, all’al­tez­za del­la pri­ma gal­le­ria dopo Gargnano. Da set­ti­mane, a causa dei lavori per la costruzione del nuo­vo col­let­tore del , la stra­da è chiusa. Il trat­to inter­es­sato si estende fra i chilometri 2,518 e 3,983. La novità con­siste nel fat­to che, a par­tire da oggi (9 novem­bre) ques­ta stra­da resterà aper­ta nei giorni fes­tivi e prefes­tivi. L’or­di­nan­za, emana­ta dal­la Provin­cia, avrà val­ore fino al 15 dicem­bre. Chiusura, quin­di, lim­i­ta­ta ai giorni feri­ali. Durante la set­ti­mana, di con­seguen­za, gli abi­tan­ti di Tremo­sine — o col­oro che volessero salire a Pieve — dovran­no fare rifer­i­men­to alla stra­da che scende a nord (dopo Volti­no e Bas­sane­ga) fino a Limone o che (a sud) rag­giunge Tig­nale (la Tig­nal­ga) per poi scen­dere a lago. Libero tran­si­to nei fine set­ti­mana e nelle gior­nate fes­tive, dal­la mez­zan­otte di ven­erdì a quel­la di domeni­ca, a par­tire da oggi, come si dice­va. La sec­on­da novità, invece, è rel­a­ti­va alla «Garde­sana». Il trat­to al cen­tro del­l’at­ten­zione è la zona di For­bisi­cle, in comune di Tig­nale. Da tem­po l’Anas ha stanzi­a­to 20 mil­ioni di euro per la costruzione di una gal­le­ria inter­na, che ren­da più sicuro il tran­si­to. Ma l’idea non sem­bra­va essere accetta­ta dagli ammin­is­tra­tori locali che, pochi mesi fa, ave­vano avan­za­to la richi­es­ta di pro­cedere in maniera diver­sa, costru­en­do una gal­le­ria arti­fi­ciale para­mas­si, che con­sen­tisse a chi viag­gia di pot­er osser­vare il lago. Da rimar­care anche che, assieme alla zona di For­bisi­cle, veni­vano ritenu­ti pri­or­i­tari altri due tronchi: quel­lo che da Limone con­duce al con­fine trenti­no e quel­lo a sud del­l’abi­ta­to di Limone, per l’e­sat­tez­za a Nanzel. In questi due ulti­mi trat­ti di stra­da sono cadute tre frane negli ulti­mi tre anni, cau­san­do anche una vit­ti­ma. Ma anche For­bisi­cle è tor­na­to all’at­ten­zione del­la cronaca, a causa di un mas­so che alcu­ni mesi fa si è stac­ca­to dal­la mon­tagna, caden­do sul­la stra­da e urtan­do la macchi­na di due mura­tori di Tremo­sine. La buona stel­la ha vig­i­la­to anco­ra una vol­ta: parte pos­te­ri­ore del­la macchi­na dis­trut­ta, operai ille­si. Nel­la sua riu­nione di ieri, al Provved­i­tora­to Regionale alle opere pub­bliche del­la Regione, la Con­feren­za Sta­to-Regione ha pre­so la sua deci­sione, per­al­tro scon­ta­ta, vis­to che era basa­ta su un prog­et­to esec­u­ti­vo. E la deci­sione è quel­la di pro­cedere alla costruzione di una nuo­va gal­le­ria inter­na che per­fori la mon­tagna per andare a sboc­care più a nord sul­l’at­tuale Garde­sana, poco pri­ma del­la gal­le­ria che pas­sa alle spalle di Cam­pi­one. I lavori non dovran­no intral­cia­re il traf­fi­co tur­is­ti­co e la stra­da che ver­rà dismes­sa sarà recu­per­a­ta come pista o alter­na­ti­va, con un inves­ti­men­to di oltre 1,6 mil­ioni di euro. «Sono estrema­mente sod­dis­fat­to — ha det­to l’assessore provin­ciale Mau­ro Paroli­ni — final­mente si può pas­sare alla fase esec­u­ti­va. Le somme inserite dall’Anas nel piano tri­en­nale 2003–2005, com­p­lessi­va­mente di oltre 35 mil­ioni di euro, che riguardano la gal­le­ria in local­ità Nanzel e le opere di sal­va­guardia dei ver­san­ti tra lImone e il con­fine ci fan­no ritenere che, dopo tan­ti anni di inerzia, la situ­azione sul­la Garde­sana vada ver­so una sostanziale soluzione dei prob­le­mi aper­ti in fat­to di sicurezza».