Nuova intensificazione dei controlli sul lago di Garda

30/04/2020 in Attualità
Di Redazione

Con­tin­ua l’as­sid­uo impeg­no del­la nel­l’as­solvi­men­to dei pro­pri com­pi­ti isti­tuzion­ali, al fine di assi­cu­rare il rispet­to dei provved­i­men­ti adot­tati dal Gov­er­no con il DPCM emer­gen­za Covid, oltre alla sal­va­guardia del­la vita umana in mare.

Come per le recen­ti fes­tiv­ità pasquali e per il week-end del 25 aprile, anche le gior­nate del prossi­mo ponte del 1° mag­gio si ter­ran­no all’in­seg­na dell’ ”io resto a casa”.

La Guardia Costiera del Vene­to pre­dis­porrà un dis­pos­i­ti­vo inte­gra­to di con­trol­li ad opera del per­son­ale e delle Unità navali di stan­za nei Coman­di di Venezia, Chiog­gia, Jeso­lo, Caor­le e Salò sul .

Com­p­lessi­va­mente, durante le gior­nate del prossi­mo ponte del 1° mag­gio, sul­la spon­da lom­bar­da, vene­ta e trenti­na del lago di Gar­da, saran­no imp­ie­gati 20 mil­i­tari e tre Unità Navali asseg­nate al 1° Nucleo Mezzi Navali del­la Guardia Costiera di stan­za a Salò, che ver­ran­no coor­di­nati dal­la Sala Oper­a­ti­va . sede di U.G.C. — del Lago, quest’ul­ti­ma dipen­dente dal­la Direzione Marit­ti­ma di Venezia.