L’apparecchiatura è stata installata ieri al Montecroce

Nuova Risonanzadiagnosi migliori

05/12/2008 in Sanità
Di Luca Delpozzo
Enrico Grazioli

Sot­to lo sguar­do di pochi curiosi, ieri è sta­to posizion­a­to il nuo­vo mag­nete che poten­zierà la Riso­nan­za mag­net­i­ca del­l’Ospedale di Desen­zano del Gar­da. Il prece­dente, instal­la­to due anni fa, pesa­va 13 ton­nel­late con un’in­duzione mag­net­i­ca di 0,5 tes­la. Quel­lo nuo­vo pesa solo 6 ton­nel­late ma ha una den­sità di flus­so di 1,5 tes­la ed è raf­fredda­to a elio, garan­ten­do così una risoluzione d’anal­isi più appro­fon­di­ta e una diag­nos­ti­ca più precisa.NELLA STRUTTURA del «Monte Croce», che quest’an­no ha com­pi­u­to tren­t’an­ni, l’ap­parec­chiatu­ra del­la riso­nan­za era fer­ma da mart­edì 30 set­tem­bre, quan­do è sta­to tolto il vec­chio mag­nete aper­to. Ora l’a­gen­da delle anal­isi rimane anco­ra chiusa: pri­ma si ver­i­ficherà la fun­zion­al­ità del­l’ap­parec­chiatu­ra. Quan­do riaprirà sarà data la prece­den­za ai degen­ti e, infine, sarà aper­ta agli esterni. Se la macchi­na fornirà prestazioni migliori, un impor­tante con­trib­u­to dovrà pur sem­pre essere dato dal medico gen­erale, che dovrà pre­scri­vere un esame adeguato.La dit­ta che ha instal­la­to il nuo­vo mag­nete è la stes­sa che ave­va instal­la­to il prece­dente e lo ha anche riti­ra­to in per­mu­ta. I lavori di posizion­a­men­to si sono svolti ieri dopo l’o­ra di pran­zo; le oper­azioni era­no iniziate anco­ra mer­coledì impeg­nan­do la piaz­zo­la di atter­rag­gio del­l’eliambu­lan­za, a lato del­l’in­gres­so prin­ci­pale dei vis­i­ta­tori e i parcheg­gi auto vici­ni. L’eli­cot­tero pote­va comunque sfruttare la vec­chia piattafor­ma del­la scuo­la infermieri.I tem­pi di atte­sa al 9 luglio, ovvero all’ul­ti­ma ril­e­vazione, era­no di 44 giorni per una riso­nan­za al cervel­lo, 27 giorni per il colon, 45 per la colon­na ver­te­brale e 54 giorni per il mus­co­lo schelet­ri­co. Il cos­to del tick­et rimar­rà invari­a­to, 36 euro.