Il Consorzio dei Comuni riceverà 3 milioni 81mila euro dalla Regione. In cantiere lavori per circa nove milioni di euro Una parte dei finanziamenti è destinata anche all’Eridio

Nuove opere sui laghi grazie alle concessioni

Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Al Con­sorzio dei Comu­ni, che ha la pro­pria sede a Salò e gestisce tutte le con­ces­sioni a lago da Sirmione a Limone (oltre a quelle dell’Eridio), sono arrivate buone notizie. La , con delib­era di giun­ta, ha deciso di inviare un con­trib­u­to a fon­do per­du­to di tre mil­ioni e 81 mila euro per finanziare opere pub­bliche. Gra­zie a ques­ta «spin­ta», saran­no real­iz­za­ti lavori per un impor­to com­p­lessi­vo di 9 mil­ioni di euro (6 mil­ioni saran­no cop­er­ti dai vari Comu­ni). Un cir­co­lo vir­tu­oso che ali­men­ta nuovi investimenti.Ma vedi­amo in det­taglio. Sirmione riceve 175 mila euro per la passeg­gia­ta a lago sul lato destro e sin­istro del­la peniso­la e 125 mila per un vialet­to di col­lega­men­to in local­ità Bre­ma. Desen­zano 310 mila euro per il com­ple­ta­men­to di un trat­to di passeg­gia­ta a Riv­oltel­la. Padenghe e Moni­ga 200 mila euro a tes­ta, Maner­ba 220 mila per la zona di por­to Tor­chio. S.Felice 150 mila per la pista ciclope­donale a Portese e 37.500 per il rin­for­zo di pen­nel­li in local­ità Ghi­ac­cia­ia. Salò 580 mila per l’arredo del lun­go­la­go da piaz­za Vit­to­ria al Carmine (il cos­to totale dell’intervento è di due mil­ioni e 300 mila euro, per cui la parte restante sarà a cari­co del munici­pio). Altri 75 mila euro sono des­ti­nati al por­to del­la Canottieri.Gardone R. avrà 240 mila euro per allun­gare la passeg­gia­ta a lago da Fasano al Bor­ni­co e 50 mila per la spi­ag­gia del Cas­inò. Toscolano 220 mila per il 2° lot­to del per­cor­so alla Foce, davan­ti ai campeg­gi. Gargnano 20 mila per la sis­temazione delle spi­agge e un chiosco a Lido di Vil­la. Sull’Eridio: 196 mila a Idro (por­to di Crone e manuten­zione litorali), 150 mila ad Anfo (nuo­va passeg­gia­ta a lago) e 80 mila a Bagoli­no-Ponte Caf­faro (area camper).Se il cos­to dell’opera è infe­ri­ore a 400 mila euro, la ripar­tizione viene fat­ta a metà (50 % il Comune, 50 % il Pirellone); se invece è supe­ri­ore, il munici­pio deve pren­der­si cari­co dell’80 % dell’importo supe­ri­ore a 400 mila euro.«La Regione — aggiunge Bernar­do Berar­dinel­li, pres­i­dente del Con­sorzio — ha stanzi­a­to anche 329 mila euro (rel­a­tivi al solo 2007) per la rete di infra­strut­ture del­la inter­na. Si trat­ta di dra­gare i por­ti, sos­ti­tuire le cate­nar­ie d’ormeggio, cam­biare le bricole in leg­no, nuove scalette in fer­ro, ecc. Nei mesi scor­si abbi­amo provve­du­to a tali oper­azioni a Padenghe, Moni­ga, S.Felice e Salò. In autun­no-inver­no sono pre­viste opere nei por­ti di Tig­nale e Bar­bara­no. Nel 2008 posizioner­e­mo targhette per la numer­azione degli spazi».Il Con­sorzio incas­sa dai pri­vati per con­ces­sioni a lago (pon­tili, gia­r­di­ni, spi­agge, ormeg­gi, barche) cir­ca 4 mil­ioni di euro all’anno: il 48% li dis­tribuisce ai Comu­ni, il 12% li tiene per far fun­zionare i pro­pri uffi­ci e il 40% li dà alla Regione, che poi li resti­tu­isce qua­si tut­ti finanzian­do le opere.