Nuove Terapie CAR‑T al Centro Trapianti di Midollo Osseo per adulti degli Spedali Civili di Brescia

07/04/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Gra­zie alla grande col­lab­o­razione tra ASST Spedali Civili di Bres­cia ed AIL Bres­cia, Asso­ci­azione Ital­iana con­tro le Leucemie, Lin­fo­mi e Mielo­ma – sezione di Bres­cia, un altro impor­tante prog­et­to sta per essere real­iz­za­to.

L’ AIL Bres­cia soster­rà il Cen­tro Trapi­anti di Midol­lo Osseo adul­ti degli Spedali Civili di Bres­cia con un con­trib­u­to di 160.000 euro che ver­ran­no uti­liz­za­ti per l’as­sun­zione di tre infer­miere per le inno­v­a­tive ter­apie CAR‑T. Il per­son­ale sarà assun­to imme­di­ata­mente in modo che in ques­ta fase di gravis­si­ma emer­gen­za san­i­taria pos­sa soc­cor­rere i repar­ti ema­to­logi­ci tam­po­nan­do le caren­ze di per­son­ale cre­ato dal COVID-19. CAR‑T, acron­i­mo che sta per Chimeric Anti­gen Recep­tor T‑cell, è una tec­nolo­gia in gra­do di ripro­gram­mare i lin­foc­i­ti T in modo da con­trastare il tumore dal­l’in­ter­no.

Il paziente viene sot­to­pos­to a un pre­lie­vo di sangue e ven­gono estrat­ti i lin­foc­i­ti T, uno speci­fi­co tipo di glob­u­li bianchi, uti­liz­zan­do una tec­ni­ca denom­i­na­ta lin­foc­i­toafer­e­si. Attra­ver­so ques­ta tec­nolo­gia, i lin­foc­i­ti T del paziente, cel­lule del sis­tema immu­ni­tario, ven­gono prel­e­vati e pro­gram­mati in lab­o­ra­to­rio per riconoscere una par­ti­co­lare sostan­za pre­sente sul­la super­fi­cie delle cel­lule tumorali. Una vol­ta re-infusi nel paziente, i lin­foc­i­ti T ingeg­ner­iz­za­ti indi­vid­u­ano e attac­cano le cel­lule tumorali.

I ril­e­van­ti risul­tati negli stu­di e le ter­apie sem­pre più effi­caci e mirate han­no deter­mi­na­to un grande miglio­ra­men­to nel­la diag­nosi e nel­la cura dei pazi­en­ti ema­to­logi­ci. È nec­es­sario però con­tin­uare su ques­ta stra­da per rag­giun­gere ulte­ri­ori obi­et­tivi e ren­dere le leucemie, i lin­fo­mi e il mielo­ma sem­pre più guari­bili.

Un prog­et­to sig­ni­fica­ti­vo reso pos­si­bile da una grande col­lab­o­razione tra pub­bli­co e non prof­it che tes­ti­mo­nia, anco­ra una vol­ta, la neces­sità di sin­ergie tra enti di varia natu­ra per giun­gere a risul­tati impor­tan­ti.

Parole chiave: