Obiettivo salute: a Lonato del Garda i protagonisti del benessere…

Parole chiave:
Di Redazione

L’Assessorato alla Cul­tura del Comune di Lona­to e la Fon­dazione Madon­na del Cor­lo pro­pon­gono un incon­tro sul tema salute, ali­men­tazione e benessere per chi res­ta in cit­tà, ma anche per chi andrà in vacan­za e con­ta di met­tere in vali­gia qualche con­siglio utile per stare meglio, in estate e durante tut­to l’anno.

Saba­to 30 luglio alle 10, pres­so la sala del­la Fon­dazione Madon­na del Cor­lo, in viale Roma 12 a Lona­to, inter­ver­ran­no alcu­ni “esper­ti” del­la buona salute moderati dal gior­nal­ista Mas­si­mo Luci­di, ideatore del for­mat tar­ga­to “Bel­lessere” che da dieci anni coin­volge medici ed esper­ti del­la salute, volti noti del­la tv, a incon­trare il ter­ri­to­rio per sen­si­bi­liz­zare la gente su benessere, bellez­za e salute.

Il tito­lo dell’incontro di saba­to a Lona­to, a ingres­so libero è “Per chi res­ta in cit­tà, obi­et­ti­vo salute: dal­la tv al ter­ri­to­rio par­lano i pro­tag­o­nisti del benessere”. Inter­ver­ran­no: il nutrizion­ista, gas­troen­terol­o­go e volto noto di Rai Uno Luca Piret­ta, l’ortopedico, medico sporti­vo e con­sulente del­l’In­ter Lui­gi Maz­zoleni, il vip train­er ed edi­to­ri­al­ista Mar­co Car­toni, il medico Enri­co Quag­giot­ti. Inter­ver­ran­no inoltre il pres­i­dente del­la com­mis­sione San­ità del­la Regione Lom­bar­dia Fabio RolfiFabio Fanet­ti di Regione Lom­bar­dia e l’assessore e vicesin­da­co lonatese  e il pres­i­dente del­la Fon­dazione Madon­na del Cor­lo Adri­ano Robazzi. Seguirà un pic­co­lo rin­fres­co. 

Ecco un’anticipazione, sec­on­do i con­sigli del dot­tor Luca Piret­ta:

«Rimanere in cit­tà ad agos­to in alcu­ni casi può essere com­pli­ca­to per via del cal­do, dei negozi chiusi e del sen­so di soli­tu­dine, anche se oggi non è più come un tem­po. Per garan­tir­si la salute anche in questo peri­o­do bisogna ricor­dar­si di rispettare alcune regole impor­tan­ti: pri­mo, non saltare la pri­ma colazione anche se ci si sveg­lia tar­di per­ché è il pas­to più impor­tante per sin­croniz­zare gli orolo­gi bio­logi­ci del nos­tro cor­po. Sec­on­do, ricor­dar­si di con­sumare i car­boidrati nel­la pri­ma parte del­la gior­na­ta. Ter­zo, con­sumare almeno tre porzioni di frut­ta (anche mace­donie con un po’ di gela­to o frul­lati) e due di ver­du­ra al giorno, sceglien­do i col­ori di sta­gione rosso/giallo (pomodori, cocom­ero, mel­one, pesche, albic­oc­che) e blu/viola (ciliege, susine, melan­zane). Quar­to, bere tan­ta acqua nei vari momen­ti del­la gior­na­ta e, quin­to, fare attiv­ità fisi­ca blan­da ma costante nelle ore fres­che, sem­pre con una bot­tigli­et­ta di acqua a por­ta­ta di mano».

Parole chiave: