Le associazioni locali organizzano la sfilata, una rassegna fotografica e intrattenimenti musicali

Oggi la festa per la giornata del volontariato

23/09/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Bazerla

Il 2001, è l’anno inter­nazionale del volon­tari­a­to e le asso­ci­azioni han­no volu­to pro­muo­vere un’intera gior­na­ta ded­i­ca­ta a questo set­tore e alle sue impli­cazioni nel tes­su­to sociale. Tut­to questo avviene «in simul­tanea», a liv­el­lo provin­ciale, domeni­ca a Lazise, Leg­na­go, San Boni­fa­cio e Vil­lafran­ca. Lazise rag­grup­pa intorno a sè tut­ti i volon­tari del com­pren­so­rio del­la Ulss 22, quin­di il -Gar­da e l’intera Valpo­li­cel­la. È quin­di l’occasione per far­si conoscere e per tes­ti­mo­ni­are l’insostituibile oper­a­to dell’esercito silen­zioso dei volon­tari. A coor­dinare la real­iz­zazione del­la man­i­fes­tazione è sta­to chiam­a­to il cav­a­lier Gian­ni Fac­ci­oli, l’eclettico pres­i­dente del­la sezione di Lazise. «Sarà una gior­na­ta inten­sa — spie­ga Gian­ni Fac­ci­oli — durante la quale tutte le asso­ci­azioni esisten­ti sul ter­ri­to­rio del­la Ulss 22 porter­an­no “in piaz­za” i loro labari e i loro asso­ciati per fare fes­ta ma soprat­tut­to per portare alla gente il mes­sag­gio del volon­tari­a­to». «Oggi fare volon­tari­a­to va di moda — sot­to­lin­ea Fac­ci­oli — e spes­so qual­cuno trav­isa il vero sig­ni­fi­ca­to del lavo­rare gra­tuita­mente per gli altri. Fare volon­tari­a­to vuol dire rim­boc­car­si le maniche e dedi­care a chi è meno for­tu­na­to alcu­ni momen­ti del nos­tro tem­po per real­iz­zare un prog­et­to comune, un fine uni­co. A tito­lo pien­amente gra­tu­ito e con grande umiltà. Oggi a Lazise, in piaz­za Vit­to­rio Emanuele, il volon­tari­a­to si farà conoscere e scen­derà fra la gente per la gente. Tutte le asso­ci­azioni provin­ciali pre­si­dier­an­no un gaze­bo dove met­ter­an­no in mostra i loro “servizi” e le loro pro­poste. Ci sarà anche un gaze­bo dove anche le realtà più minute e più local­iz­zate, meno note, potran­no pre­sentare gli scopi e gli inter­ven­ti del sodal­izio sul ter­ri­to­rio. Nutri­to il pro­gram­ma del­la gior­na­ta. Alle 10 è pre­vis­to il raduno di tutte le asso­ci­azioni in piaz­za e l’apertura del­la rasseg­na fotografi­ca sul volon­tari­a­to. Tut­ta la piaz­za sarà tappez­za­ta di fotografie: è il 2° con­cor­so inti­to­la­to a Lui­gi Bar­bi­eri, lo scom­par­so diret­tore del gior­nali­no «Donare Avis». Seguirà l’alzabandiera, al por­to vec­chio, la sfi­la­ta di tutte le asso­ci­azioni con labari e bandiere, per le vie del cen­tro stori­co, pre­ce­dute dal­la ban­da musi­cale di Castel­n­uo­vo del Gar­da e alle 11 la mes­sa con la parte­ci­pazione del­la Schola Can­to­rum. Quin­di ci sarà il salu­to del sin­da­co e alle 12, sem­pre in piaz­za un mini­con­cer­to musi­cale e l’aperitivo per tut­ti. Ma non finisce qui. Nel pomerig­gio, alle 15 ci sarà l’inizio degli intrat­ten­i­men­ti musi­cali e degli spet­ta­coli. Si esi­birà il grup­po lati­no-amer­i­cano Kaché Lati­no. Alle 17 con­seg­na degli attes­ta­ti di ben­e­meren­za ai parte­ci­pan­ti al con­cor­so fotografi­co. Nel­la ser­a­ta musi­ca Live anni ’60 e mod­er­na, da Bat­tisti a Celen­tano, musi­ca da bal­lo e karaoke con il duo Rino Con­der­curi & Katia Tarocco.

Parole chiave: