San Nicolò primo per regolamento nella sfida vinta dal vento che non c’è

Oggi la rivincita da Bardolino a Malcesine

25/09/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(s.j.)

Pri­mo round al San Nicolò. La sec­on­da edi­zione del­la sfi­da tra gli antichi mer­can­tili del , man­i­fes­tazione pro­mossa dai Comu­ni di , Mal­ce­sine e Bren­zone, con il patrocinio del­la e del­la Provin­cia, ha dec­re­ta­to il suc­ces­so del bar­cone di Bar­dolino di pro­pri­età dell’Europlan. Aldo Gia­rbi­ni e , rispet­ti­va­mente coman­dante e arma­tore del bial­bero vara­to nel dicem­bre del 1926, a capo di una ciur­ma chi­as­sosa e goderec­cia, sono rius­ci­ti a super­are la stu­pen­da Sio­ra Veron­i­ca di Hans Ren­ner, scafo che soli­ta­mente stazione nel por­to di Mal­ce­sine. La sfi­da, o più cor­ret­ta­mente la nata con l’in­ten­to di divul­gare e risco­prire la tradizione e l’e­cono­mia bena­cense, è scat­ta­ta, annun­ci­a­ta dai colpi di un can­none, poco dopo le nove ai pie­di del castel­lo di Mal­ce­sine ed è sta­ta subito carat­ter­iz­za­ta dal­l’assen­za di ven­to. E se lo scor­so anno i due bragozzi han­no veleg­gia­to ad una veloc­ità attorno ai 15 nodi, ieri la forza del pel­er, il ven­to che spi­ra da nord a sud, è sta­ta assente. A poco è servi­to armeg­gia­re con le vele tan­to che alle 16, allo scoc­care del tem­po mas­si­mo di rega­ta, il San Nicolò sep­pure con un net­to van­tag­gio sul­la Sio­ra Veron­i­ca, era anco­ra al largo di Tor­ri, pun­to lon­tano dal­l’ar­ri­vo fis­sato a Bar­dolino. A spin­gere in avan­ti i , sot­to gli occhi atten­ti del­la di Salò e del­la motovedet­ta dei di Peschiera, solo un gio­co di “Fasanel­la” e “Ora”, ven­ti del Bena­co, che ha per­me­s­so allo scafo di Bar­dolino, avvan­tag­gia­to dal minor ton­nel­lag­gio rispet­to alla Sio­ra Veron­i­ca, di vin­cere e affrontare oggi con minor pate­mi d’an­i­mo il retour macht. Sfi­da che par­tirà alle 13 da Bar­dolino per rag­giun­gere Mal­ce­sine, sem­pre dopo il pas­sag­gio di boa a Castel­let­to, nel luo­go dove giace a cen­to metri di pro­fon­dità la Diana, bar­cone affonda­to nel 1932 e per il quale c’è un prog­et­to di recu­pero illus­tra­to alla Fam­i­ly House di Bren­zone. A seguire la sec­on­da pro­va, ded­i­ca­ta al “Cin­to” per­son­ag­gio noto a Bar­dolino e per il quale nel­la acque davan­ti a San Vig­ilio ver­rà depos­ta una coro­na di fiori, ci sarà la moton­ave Zanardel­li (parten­za alle 14 da Bar­dolino). Pre­mi­azioni al Palaz­zo dei Cap­i­tani dove alle ore 18,30 sarà inau­gu­ra­ta la mostra fotografi­ca “Il tem­po delle vele”.

Parole chiave: