Si ripete un’iniziativa promozionale che l’anno scorso aveva suscitato interesse. Tra i coraggiosi l’ex campione e primatista mondiale Giorgio Lamberti

Oggi la traversata a nuoto del lago

19/07/2008 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Gerardo Musuraca

Tut­to è pron­to per la tra­ver­sa­ta a nuo­to del lago di Gar­da orga­niz­za­ta dai dona­tori di organi Aido di San Felice del Bena­co e di Tor­ri, i due pae­si che si fron­teggianosulle rive bres­ciana e veronese del Gar­da . Oggi alle 15 ritro­vo nel­la piaz­za del por­to a Tor­ri, da dove par­tirà la nuo­ta­ta di sette chilometri per sen­si­bi­liz­zare l’opinione pub­bli­ca sul­la don­azione degli organi.All’iniziativa, par­ti­ta dal grup­po Aido bres­ciano Rober­to Nov­el­li Boris, medaglia d’oro al mer­i­to del­la san­ità pub­bli­ca, han­no ader­i­to i Comu­ni di San Felice, di Salò, di Tor­ri, oltre alla Provin­cia di Bres­cia e alla . Un grup­po di isti­tuzioni pub­bliche che, gra­zie anche al volon­tari­a­to degli di Portese e quel­li di Toscolano, al nucleo som­moz­za­tori del grup­po volon­tari del Gar­da, a quel­li bres­ciani del­la Leones­sa e del Tri­tone Sub di Desen­zano, ren­der­an­no sicuro il per­cor­so tra Tor­ri e Toscolano Mader­no. «I sette chilometri che sep­a­ra­no due Comu­ni, due Province e due Regioni», comu­ni­ca il grup­po Aido di San Felice, «ver­ran­no superati da una quar­an­ti­na di volon­tari iscrit­ti alla nuo­ta­ta per unire ideal­mente tut­ti nel­lo sfor­zo di sal­vare vite umane e dare sper­anze a chi ha malat­tie davvero serie, gra­zie alla don­azione degli organi».Anche se i dati sui trapi­anti in ter­ra veronese e in quel­la bres­ciana sono davvero lus­inghieri per l’Aido, e cioè agli api­ci nazion­ali sia per don­azione di organi che per ese­cuzione, «c’è bisog­no di fare espan­dere la cul­tura del­la don­azione tra la gente», con­tin­ua il comu­ni­ca­to delle sezioni Aido, «e cosa unisce i popoli più del­lo sport?»L’impresa dei nuo­ta­tori non sarà facile, sia per la dis­tan­za che per le cor­ren­ti lacus­tri. Il via alla tra­ver­sa­ta — che sarà assis­ti­ta sem­pre da medici, infer­mieri e ambu­lanze sia a ter­ra che in acqua — sarà dato alle 16.30.L’arrivo, con tem­po mas­si­mo di per­cor­ren­za di quat­tro ore, sarà all’ex par­co ippi­co di Toscolano Mader­no, dove ci sarà una festa.Per la pri­ma edi­zione del­la tra­ver­sa­ta Tor­ri-Mader­no, avvenu­ta il 30 giug­no 2007, si era­no mobil­i­tate svari­ate centi­na­ia di persone.L’iniziativa ave­va avu­to un grande suc­ces­so, oltre che un impat­to medi­ati­co notev­ole, e l’intenzione delle asso­ci­azioni sarebbe quel­la di ricon­fer­mar­la ogni anno.Anche in ques­ta edi­zione, come già era avvenu­to lo scor­so anno, tra gli ospi­ti di pres­ti­gio ci sarà Gior­gio Lam­ber­ti, ex pri­ma­tista mon­di­ale di nuo­to e asses­sore allo sport del­la Provin­cia di Brescia.Oltre all’ex cam­pi­one scen­derà nelle acque del lago per la tra­ver­sa­ta pro-don­azione di organi anche Inno­cen­zo Durosi­ni, con­sigliere nazionale del­la Fed­er­azione ital­iana nuo­to.

Parole chiave: -