Fu istituita nel 1908 da Bettoni, l’amministratore della Casa di riposo

Oggi una giornata per i benefattori

15/12/2002 in Attualità
A Salò
Di Luca Delpozzo
Salò

Il con­siglio di ammin­is­trazione del­la casa di riposo di Salò ha deciso di ripristinare un’an­ti­ca usan­za: la gior­na­ta dei bene­fat­tori. Così ques­ta mat­ti­na alle ore 9, penul­ti­ma domeni­ca pri­ma delle fes­tiv­ità natal­izie, ver­rà cel­e­bra­ta una mes­sa e, nelle camere, sui let­ti e i mobili, saran­no apposte le targhe coi nomi di chi ha fat­to don­azioni, con­sen­ten­done l’acquisto. Dopo la breve cer­i­mo­nia di ringrazi­a­men­to dei bene­fat­tori, seguirà un rin­fres­co. Gli invi­tati sono un’ot­tan­ti­na. Ricor­diamo che, lo scor­so giug­no, fu inti­to­la­to a Pietro Con­tarel­li il cen­tro diurno inte­gra­to (accoglie gli anziani che, alla sera, tor­nano a casa). Con­tarel­li era un modesto mura­tore che, pri­ma di morire, las­ciò una bel­la cifra alla casa di riposo. La «gior­na­ta» venne isti­tui­ta da Pio Bet­toni, nel lon­tano 1908. «L’am­min­is­trazione del­lo Spedale civile e delle Case di ricovero di Salò, che io pre­siedo, ha sta­bil­i­to di com­mem­o­rare ogni anno i bene­fat­tori», las­ciò scrit­to Bet­toni, tra l’al­tro fonda­tore del­l’osser­va­to­rio astro­nom­i­co e del­la stazione sis­mi­ca. Ma da un po’ di tem­po la cer­i­mo­nia non si tene­va più. Adesso viene riproposta.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti