Ora via al confronto sull’impatto ambientale Il progetto

Ok del Ministero sulla localizzazione del depuratore Acque Bresciane

04/09/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Il Tavo­lo tec­ni­co coor­di­na­to dal Min­is­tero dell’Ambiente, Direzione gen­erale per la sicurez­za del suo­lo e dell’acqua, tenu­tosi oggi in video­con­feren­za ha sanci­to la com­pat­i­bil­ità del­la local­iz­zazione del depu­ra­tore del Gar­da a Gavar­do e Mon­tichiari. Res­ta alta l’attenzione sulle ques­tioni ambi­en­tali del Chiese, su cui il Min­is­tero ha evi­den­zi­a­to alcune crit­ic­ità, ma ha anche sta­bil­i­to che un inter­ven­to di ques­ta por­ta­ta rap­p­re­sen­ta non un dan­no ma un’opportunità miglio­ra­ti­va per il cor­so d’acqua e il suo ter­ri­to­rio.

L’ok del Min­is­tero non è un pun­to d’arrivo, ma di parten­za – com­men­ta Gian­lu­ca Del­bar­ba, pres­i­dente di Acque Bres­ciane -. Atten­di­amo la prossi­ma Cab­i­na di regia ma oggi siamo più vici­ni all’apertura del­la Con­feren­za dei servizi pre­lim­inare che porterà alla prog­et­tazione defin­i­ti­va, ma soprat­tut­to allo stu­dio per la val­u­tazione d’impatto ambi­en­tale dell’opera. Si aprirà quin­di una fase di reale con­fron­to con i ter­ri­tori coin­volti, a par­tire dalle pre­scrizioni min­is­te­ri­ali, con­fron­to che ci auguri­amo non for­male né tan­to meno ide­o­logi­co e che potrà intro­durre nuovi ele­men­ti”.

Acque Bres­ciane, in quan­to gestore uni­co del Servizio idri­co inte­gra­to, ha infat­ti il com­pi­to di approntare il prog­et­to defin­i­ti­vo del doppio col­let­tore che con­ferirà le acque del Bas­so Lago a Mon­tichiari e a Gavar­do quelle dell’Alto Lago, con­sen­ten­do la dis­mis­sione delle con­dotte sub­lacuali e il con­fer­i­men­to delle acque depu­rate nel Chiese. L’intervento com­porterà per il cor­so d’acqua un mag­giore afflus­so idri­co nel­la sta­gione esti­va e un riu­ti­liz­zo del­la stes­sa in ambito agri­co­lo, come pre­vis­to da e come sta­bilisce il rego­la­men­to europeo sul riu­ti­liz­zo delle acque affi­nate in agri­coltura.

Ai Comu­ni dell’asta del Chiese, cor­so d’acqua che neces­si­ta di inter­ven­ti qual­i­ta­tivi e quan­ti­ta­tivi come ha chiar­i­to la Direzione gen­erale del Min­is­tero — pros­egue Del­bar­ba -, pos­so assi­cu­rare che la qual­ità dell’acqua e la sosteni­bil­ità sono i pilas­tri del­la nos­tra mis­sion e met­ter­e­mo in cam­po tutte le nos­tre com­pe­ten­ze tec­niche e gli stru­men­ti più inno­v­a­tivi per agire in tal sen­so, coor­di­nan­do­ci con gli altri enti in base alle rec­i­proche com­pe­ten­ze e, in lin­ea con gli impeg­ni che indicherà il Min­is­tero in Cab­i­na di regia, per garan­tire la mas­si­ma trasparen­za”.

Parole chiave: