Prosegue il campionato del mondo di tennis su sedia a rotelle: le teste di serie di confermano Nei Quad gli azzurri, capitanati dal bagosso Mazzacane, hanno battuto il Canada

Olandesi sugli scudi, torna in campo l’Italia

19/09/2002 in Sport
Di Luca Delpozzo
Tremosine

Nes­suna sor­pre­sa a Tremo­sine dove si sta dis­putan­do la 18ª edi­zione di «Invacare World Team Cup» by Camozzi di ten­nis su sedia a rotelle. Le squadre teste di serie dei tabel­loni maschile e fem­minile avan­zano sen­za prob­le­mi. Par­ti­co­lar­mente forte si pre­sen­ta la squadra fem­minile del­l’Olan­da, numero uno del tabel­lone, che ieri ha tra­volto con un sec­co 3–0 la Fran­cia. Le olan­desi, for­ti del­la cam­pi­ones­sa olimpi­ca Esther Vergeer e del­la medaglia di bron­zo a Syd­ney Sharon Wal­raven, ha imp­ie­ga­to poco più di due ore per vin­cere due sin­go­lari e un doppio. D’al­tra parte, da una squadra che ha vin­to ben sedi­ci delle diciot­to edi­zioni del­la Cop­pa del Mon­do c’è da aspet­tar­si questo e altro. Ha incon­tra­to mag­giore dif­fi­coltà invece il team maschile con­tro la Rus­sia. Gli olan­desi, privi del loro numero uno Robin Ammer­laan, han­no schier­a­to il due Ricky Moli­er (numero tre del­la clas­si­fi­ca mon­di­ale) e il tre Eric Stu­ur­man (numero 11 al mon­do). E se quest’ul­ti­mo si è sbaraz­za­to agevol­mente di Ser­guey Ivanov, Moli­er ha dovu­to fati­care più del dovu­to per avere la meglio di Leonid Shevchik. Per­so il pri­mo set per 2–6, Moli­er ha miglio­ra­to i suoi colpi da fon­do cam­po e ha oper­a­to il break per aggiu­di­car­si il sec­on­do set e pattare così i con­ti. Nel ter­zo non c’è sta­to nul­la da fare. Moli­er ha sbaglia­to anco­ra meno, ha fat­to cor­rere il suo avver­sario per poi trafig­ger­lo con un net­to 6–1. La squadra fem­minile olan­dese dovrà ora ved­er­sela con­tro il Giap­pone che ha vin­to facil­mente con­tro la Polo­nia, men­tre quel­la maschile incon­tr­erà la vin­cente tra Aus­tralia, tes­ta di serie numero otto del tabel­lone, e la Svizzera. Nel fem­minile, sono pas­sati in semi­fi­nale l’Aus­tralia, che ha bat­tuto per 3–0 la Svizzera, e gli Usa che han­no avu­to facil­mente la meglio sul­la Corea per 3–0. E le due for­mazioni si tro­ver­an­no una di fronte all’al­tra per con­tender­si un pos­to in finale. Era­no invece tutte da gio­care gli altri sette incon­tri degli ottavi di finale del tabel­lone maschile con questi accop­pi­a­men­ti: Aus­tralia-Svizzera, Giap­pone-Ger­ma­nia, Gran Bre­tagna-Nuo­va Zelan­da, Polo­nia-Cana­da, Aus­tria-Repub­bli­ca Ceca, Fran­cia-Corea, Usa-Svezia. E l’I­talia? La squadra azzur­ra, che ave­va per­so il pri­mo incon­tro con­tro la Svezia, ha ieri riposato, ma oggi dovrà ved­er­sela con­tro il Por­tori­co che ha bat­tuto la Corea. Buone notizie invece dal­l’I­talia nei Quad, spe­cial­ità ris­er­va­ta ai tetraplegi­ci. La squadra azzur­ra, che ha nel bagos­so Pao­lo Maz­za­cane uno dei pun­ti di forza, ha ieri bat­tuto il Cana­da per 2–0 gra­zie anche al suc­ces­so di Giuseppe Polidori.