L’esposizione «Di vetro, divine» sarà visitabile fino al 4 maggio a Palazzo Callas

Omaggio alle donnecon l’arte del vetro

18/03/2008 in Mostre
Di Luca Delpozzo
E.G.

La figu­ra fem­minile e il suo fas­ci­no sono al cen­tro del­la stra­or­di­nar­ia rasseg­na di ven­ticinque opere uniche ed orig­i­nali, real­iz­zate apposi­ta­mente da alcu­ni dei più stra­or­di­nari maestri vetrai di Mura­no e ospi­tate nel cen­tro stori­co di Sirmione a Palaz­zo Callas.Proprio alla figu­ra di Maria Callas, la «div­ina» del­la musi­ca lir­i­ca che a Sirmione a lun­go visse, l’esposizione fa rifer­i­men­to, come un vero e pro­prio omag­gio, a par­tire dal tito­lo. Un implic­i­to rifer­i­men­to alla Callas, oltre che all’ideale del­la figu­ra fem­minile. «Di vetro, divine», questo il tito­lo, è sta­ta inau­gu­ra­ta saba­to 8 mar­zo fes­ta del­la don­na, e rimar­rà aper­ta fino al 4 maggio.Il palaz­zo che por­ta il nome di Maria Callas, in piaz­za Car­duc­ci, risale al XVIII sec­o­lo: restau­ra­to nel 2003, è oggi un pun­to di rifer­i­men­to per inizia­tive culturali.Questa vol­ta ospi­ta una mostra che dopo Sirmione vol­erà a Chica­go per poi rim­pa­tri­are alla Fenice di Venezia. Nel­la peniso­la scalig­era la Div­ina per antono­ma­sia è e pro­prio da questo forte legame nasce il tema del­l’e­s­po­sizione. All’in­gres­so del­la mostra, infat­ti, sono esposti due suoi abiti. L’e­s­po­sizione è anche arric­chi­ta da un ele­gante e raf­fi­na­to cat­a­l­o­go cura­to da Pre­mier Group.L’evento è nato dal­la stret­ta col­lab­o­razione tra la Pro loco sirmionese e il con­sorzio Pro­movetro di Mura­no, a con­fer­ma del legame stori­co che lega la per­la del lago alla Serenis­si­ma. L’alles­ti­men­to del­la mostra, cura­to dal­l’ar­chitet­to Simona Favrin, cer­ca di rap­p­re­sentare e inter­pretare il gus­to fem­minile, per­chè “la don­na è un uni­ver­so frag­ile e com­p­lesso come il vetro”.L’esposizione, a ingres­so gra­tu­ito, rimar­rà aper­ta dal mart­edì al ven­erdì dalle 16 alle 19, saba­to e fes­tivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19; chiusa i lunedì non festivi.Nei prossi­mi mesi seguiran­no altre a mostre a com­in­cia­re da quel­la a tema Bea­t­les. Tra giug­no e set­tem­bre saran­no poi esposti 40 cos­tu­mi del­lo stilista milanese Gian­ni Tolenti­no, tra cui anche il ricostru­ito abito di nozze di Grace Kel­ly. Tra set­tem­bre e otto­bre si cele­br­erà il cen­te­nario del­la Olivet­ti. L’an­no sarà chiu­so da una mostra di artisti locali. Per ulte­ri­ori infor­mazioni: riv­ol­ger­si all’uf­fi­cio Cul­tura del Comune di Sirmione (030 9909184) o cultura@sirmionebs.it.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti