Tra gli interventi portati a termine il restauro delle mura del castello e il potenziamento dell’acquedotto comunale. Attivo il centro culturale di via Roma, nella frazione Villa, che ospita anche biblioteca e mediateca

Opere pubbliche, l’assessore tira le somme

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

Un bilan­cio più che pos­i­ti­vo, quel­lo che ha real­iz­za­to in opere pub­bliche il Comune di Padenghe sul Gar­da. L’assessore Umber­to Per­rel­la elen­ca le opere pub­bliche por­tate a com­pi­men­to in pochi mesi: il cen­tro cul­tur­ale, il cen­tro sporti­vo, il mag­a­zz­i­no, il cam­po di cal­cio e da ten­nis, restau­ra­ta parte del castel­lo, costruzione idri­ca, illu­mi­nazione pub­bli­ca, e per la i lavori sono in pieno svol­gi­men­to. Il nuo­vo cen­tro cul­tur­ale di recente aper­tu­ra è atti­vo e ben orga­niz­za­to, si tro­va in via Roma, ex «Venel­li-Per­doni», la cui respon­s­abile è Fed­er­i­ca Zanoni. Il nuo­vo «palaz­zo del­la cul­tura» nel­la frazione Vil­la, ospi­ta la , medi­ate­ca, cen­tro di for­mazione e cen­tro di attiv­ità cul­tur­ali che ver­rà inau­gu­ra­to tra breve. Un prezioso gioiel­lo, fiore all’occhiello del­la comu­nità. Il mag­a­zz­i­no comu­nale e l’ampliamento del cen­tro sporti­vo sono al top. La nuo­va sis­temazione delle aree del cen­tro sporti­vo esterne all’area di per­ti­nen­za del fab­bri­ca­to sono già in fun­zione. La sala polifun­zionale per le varie attiv­ità sportive a breve sarà ulti­ma­ta. Le opere esterne potran­no così entrare in fun­zione: il cam­po da cal­cio a sette, il cam­po da ten­nis, i mag­a­zz­i­ni comu­nali e il depos­i­to automezzi comu­nali. È un’opera di pre­gio in cui gli sportivi delle due dis­ci­pline ne andran­no fieri. Per quan­to riguar­da il restau­ro e il con­sol­i­da­men­to delle mura del castel­lo, per ora è sta­to ulti­ma­to il pri­mo stral­cio riguardante le mura attorno al teatro, gli altri lavori quan­to pri­ma ver­ran­no ulti­mati. La costruzione del­la rete idri­ca del ser­ba­toio in local­ità Ronchi è in fase con­clu­si­va gra­zie alla real­iz­zazione di nuove tubazioni dell’acquedotto «Ronchi» in via dei Col­li, via Belvedere, via Monte Alto. Gli inter­ven­ti sul­la rete idri­ca sono sta­ti pre­visti in modo che nes­sun per­cor­so alla lin­ea dei carichi risul­ti in depres­sione. È una real­iz­zazione all’avanguardia soprat­tut­to per fun­zion­al­ità. L’illuminazione pub­bli­ca di via Monte Alto, il cui inter­ven­to mira alla gen­erale riqual­i­fi­cazione di via Monte Alto, ha det­to Per­rel­la, rel­a­ti­va­mente alla rete di illu­mi­nazione pub­bli­ca, preve­den­do l’installazione di 17 nuovi pun­ti luce posti sul palo e dis­lo­cati lun­go l’intera via. La via­bil­ità prevede la riqual­i­fi­cazione urbana di via Galet­ti e via Roset­ta. Sono iniziati i lavori per la riqual­i­fi­cazione di via Galet­ti con un nuo­vo mar­ci­apiede di lunghez­za costante per la zona pedonale e vari­abile per la zona verde. Per via Rovet­ta il prog­et­to prevede la demolizione del­la pesa pub­bli­ca nec­es­saria per la ridefinizione del parcheg­gio oltre ad una piantu­mazione che abbel­lisce lo spazio adi­a­cente. È in fase di com­ple­ta­men­to la roton­da in fon­do alla Roc­chet­ta ver­so il lido… sul­la stra­da provinciale.

Parole chiave: