L’idea del Comune della sponda veronese

Ora Garda si gemella con gli amici tedeschi

14/04/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.z.

Gar­da, la local­ità sul­la spon­da veronese dirimpet­ta­ia di Salò, sta per­fezio­nan­do il con Beil­ngries (Ger­ma­nia), una cit­tad­i­na di 8.700 abi­tan­ti sit­u­a­ta nel del­l’Alt­multhal, tra Norim­ber­ga e Ingol­stadt, dove il Meno e il Danu­bio sono con­giun­ti tramite un canale arti­fi­ciale ulti­ma­to nel ’92. L’asses­sore alla Cul­tura di Gar­da, Fabio Gag­gia, il con­sigliere Mario Coltri, il diret­tore del­l’Apt (Ren­zo Poli­cante) e l’in­ter­prete (Mariel­la Faraoni) si sono recati in ter­ra tedesca, per incon­trare il sin­da­co di Beil­ngries, Franz Xavier Uhl, il vice Anton Grad e una nutri­ta schiera di rap­p­re­sen­tan­ti delle varie asso­ci­azioni. Nel cor­so del­la visi­ta, han­no pro­gram­ma­to numerose forme di scam­bio a liv­el­lo tur­is­ti­co, cul­tur­ale, gas­tro­nom­i­co e com­mer­ciale. In ogni occa­sione sono emerse l’estrema corte­sia e una mag­nifi­ca accoglien­za. Cin­ta da mura medievali e da nove tor­ri, Beil­ngries dispone di una delle migliori reti cicla­bili del­l’in­tera Ger­ma­nia. E’ un pun­to di parten­za per escur­sioni ver­so cit­tà baroc­che e res­i­den­ze principesche.

Parole chiave: