Riapre in via Abrile con accorgimenti che aumentano la sicurezza Soluzioni tecniche pensate anche per i disabili e i non vedenti

Ora l’ufficio postale è a prova di rapina

28/04/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

L’Ufficio postale, da sta­mane, è tor­na­to oper­a­ti­vo in via Abrile. A dis­tan­za di cinque mesi dal­la col­lo­cazione provvi­so­ria che lo ave­va rel­e­ga­to in via Caboto, la nuo­va strut­tura si pre­sen­ta ora molto più accogliente, mag­gior­mente sicu­ra e rin­no­va­ta anche tec­no­logi­ca­mente. È il pri­mo uffi­cio delle poste in provin­cia di Verona ammod­er­na­to con soluzioni tec­niche all’avanguardia sia in mer­i­to al com­fort ambi­en­tale sia per quan­to riguar­da la fun­zion­al­ità e la quan­tità dei servizi ai cli­en­ti. All’inaugurazione, ieri mat­ti­na, del­la nuo­va strut­tura insieme al sin­da­co Gior­gio Comenci­ni, Raf­faele Gal­liano e Pao­lo Ximenes rispet­ti­va­mente diret­tore il pri­mo delle Poste del Vene­to e il sec­on­do del­la fil­iale di Verona, il dot­tor Vit­to­rio Mei arriva­to apposi­ta­mente da Roma e il diret­tore dell’agenzia di Gar­da Francesco Pedri­ni, dipen­den­ti e un ristret­to pub­bli­co. Una cer­i­mo­nia avvi­a­ta con la benedi­zione dei locali da parte del par­ro­co don Lino Tof­foli e i ringrazi­a­men­ti del sin­da­co ai diri­gen­ti del­la Soci­età per aver ristrut­tura­to l’edificio «in piena sin­to­nia con quan­to sta operan­do l’amministrazione nel riqual­i­fi­care il pat­ri­mo­nio comu­nale». I prin­ci­pali inter­ven­ti effet­tuati vedono in pri­mo piano la sicurez­za con la qua­si elim­i­nazione del con­tante dai ban­coni, attra­ver­so dis­pen­satori di denaro a tem­po dispon­bibili per ogni oper­a­tore di sportel­lo; il mon­i­tor­ag­gio con­tin­uo del­la sala al pub­bli­co attra­ver­so tele­camere sem­pre fun­zio­nan­ti; totale vis­i­bil­ità dall’esterno attra­ver­so vetrine più ampie e traspar­en­ti; blin­da­ture esterne di nuo­va con­cezione e porte di sicurez­za. Sono sta­ti pre­visti anche l’accesso facil­i­ta­to per i dis­abili e una map­pa tat­tile per aiutare i non veden­ti a capire com’è orga­niz­za­to l’ufficio, men­tre un per­cor­so in rilie­vo dis­eg­na­to sul pavi­men­to del­la sala li aiuterà a rag­giun­gere sia gli sportel­li che offrono tut­ti i servizi postali sia quel­li dei servizi Ban­co­pos­ta. Così gli orari di aper­tu­ra al pub­bli­co: dal lunedì al ven­erdì dalle 8.10 alle 13.30, il saba­to fino alle 12.30 e fino a mez­zo­giorno nell’ultimo giorno di ogni mese.

Parole chiave: