Il Serenella e il Santa Cristina non saranno più gratuiti d’inverno, tariffa oraria a partire da 1,20 euro. Pedaggio da aprile a ottobre nelle piazze del centro e tutto l’anno nei parcheggi

Ora si parcheggia solo pagando

04/03/2007 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Scom­pare, in cen­tro stori­co, la sos­ta lib­era per auto in piazzetta Guer­ri­eri Riz­zar­di, piaz­za­le Ippoli­to Nievio e parcheg­gio Bas­sani, sit­u­a­to a fian­co del­la par­roc­chiale. In tut­to ses­san­ta posti che dal pri­mo giorno di aprile e fino all’ultimo di otto­bre saran­no a pagamento.Nei parcheg­gi Serenel­la e San­ta Cristi­na il tick­et, già pre­vis­to anche negli scor­si anni, pas­sa da sta­gionale a tut­to l’anno solare a decor­rere pro­prio dal mese di mar­zo. La deci­sione adot­ta­ta dal­la Giun­ta munic­i­pale si è con­cretiz­za­ta con l’appalto vin­to da un’associazione tem­po­ranea d’imprese com­pos­ta da Gest Opark srl e la coop­er­a­ti­va Csu di Bolzano. Le due ditte pagher­an­no in tut­to 81mila 250 euro all’anno, fino al feb­braio del 2012, per gestire poco più di 220 posti per auto e car­a­van. Nel pri­mo ban­do, poi mod­i­fi­ca­to, tra le aree di sos­ta des­ti­nate a diventare a paga­men­to fig­u­ra­va anche lun­go­la­go Pre­ite, arte­ria che col­le­ga il cen­tro Nau­ti­co a Pun­ta Cor­ni­cel­lo. La zona è sta­ta depen­na­ta da quelle da met­tere a paga­men­to per­ché in con­trasto con l’eventuale approvazione del mas­ter­plan pre­sen­ta­to nei mesi scor­si alla popo­lazione, prog­et­to che al momen­to rimane anco­ra solo una ipote­si e prevede la trasfor­mazione del luo­go in mera passeg­gia­ta e area balenabile.Ritornando all’appalto dei parcheg­gi, c’è da ril­e­vare che in piaz­za Bas­sani saran­no man­tenu­ti dieci stal­li des­ti­nati a cari­co e scari­co con sos­ta con­sen­ti­ta a dis­co orario per un mas­si­mo di un ora: dalle 8 alle 11 e dalle 15 alle 18.Inoltre all’interno di cias­cun luo­go di servizio dovran­no essere real­iz­za­ti gli stal­li ris­er­vati ai veicoli adibiti al servizio di per­sone invalide. La sos­ta per auto­car­a­van è invece uni­ca­mente con­sen­ti­ta nel parcheg­gio Serenel­la, a metà stra­da tra il paese di Gar­da e Bar­dolino, nel numero mas­si­mo di dieci. La tar­if­fa oraria mas­si­ma viene sin da ora sta­bili­ta in un euro e cinquan­ta cen­tes­i­mi e deve essere con­sen­ti­ta la pos­si­bil­ità di sostare anche anche solo 25 minu­ti al cos­to di cinquan­ta cen­tes­i­mi. Per il tem­po suc­ces­si­vo le tar­iffe ver­ran­no pro­porzion­ate all’effettiva per­ma­nen­za nel parcheg­gio e ver­ran­no comunque comu­ni­cate in segui­to. La tar­if­fa gior­naliera per la sos­ta dei car­a­van viene pre­vista in un mas­si­mo di 15 euro. Inoltre, sem­pre nel parcheg­gio Serenel­la, gli oper­a­tori che devono accedere alle attiv­ità com­mer­ciali poste in lun­go­la­go Rival­un­ga potran­no stip­u­lare abbona­men­ti men­sili e quindic­i­nali par­ti­co­lar­mente favorevoli.Per quan­to riguar­da il cos­to orario degli altri parcheg­gi il prez­zo, non anco­ra defini­to dal­la Giun­ta, vari­erà molto facil­mente da un euro e 20 cen­tes­i­mi ad un euro e cinquan­ta. Nel­la fas­cia d’orario com­pre­sa fra le 22 e le 8 i parcheg­gi rimar­ran­no ad uso gratuito.