-

Orchidea d’argento: il pubblico premia i «maghi» dei fiori

Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

Un gran numero di spet­ta­tori ha pre­sen­zi­a­to alla set­ti­mana e alla finale (domeni­ca sera) ded­i­ca­ta al con­cor­so d’arte flo­re­ale Orchidea d’Ar­gen­to. I dieci final­isti dei tre diver­si tornei — gial­lo, rosso e blu ‑si sono sfi­dati sul pal­co allesti­to nel cen­tro stori­co di Desen­zano. A cias­cuno è sta­to con­seg­na­to il medes­i­mo mate­ri­ale per la com­po­sizione a tema libero, così a dec­retare la vit­to­ria tra i con­cor­ren­ti è sta­ta la cre­ativ­ità artis­ti­ca. L’Orchidea d’Ar­gen­to ha volu­ta­mente por­ta­to tra la gente il fas­ci­no e la maes­tria di una pro­fes­sione che anco­ra sa coni­u­gare le radi­ci cul­tur­ali del nos­tro paese con la prat­i­ca arti­gianale. Quest’an­no il tro­feo è sta­to asseg­na­to a Michela Maras­ca di Bolzano. Sec­on­do la giuria — tutte per­son­al­ità di spic­co del mon­do flo­re­ale ital­iano e inter­nazionale — Maras­ca ha uti­liz­za­to con mag­gior cre­ativ­ità le rose rosse, i garo­fani gial­li, i diver­si ver­di e i con­teni­tori in leg­no, mes­si a dis­po­sizione di cias­cun con­cor­rente per la finale. Il sec­on­do pre­mio è sta­to asseg­na­to a Sil­vano Sor­ren­ti di San Luri (Cagliari) e il ter­zo a Car­men Sas­saro di Cam­pobas­so. La clas­si­fi­ca ben rap­p­re­sen­ta il coin­vol­gi­men­to nel­la man­i­fes­tazione di fior­isti prove­ni­en­ti da tut­ta Italia, alcu­ni giun­ti anche solo come spet­ta­tori, ansiosi di osser­vare i pro­pri col­leghi all’­opera, in quel­la che è riconosci­u­ta da tut­ti loro, come la più impor­tante occa­sione di con­fron­to del set­tore. I fior­isti bres­ciani si sono invece dis­tin­ti nel con­cor­so «Fior Fiore di Vetrine» vin­to da Flavia Man­geli di Bres­cia — Fiore­ria Flavia e Mar­co — per l’alles­ti­men­to del negozio Cen­tro Otti­ca Galilei di Piaz­za Mat­teot­ti. Le due vetrine in Piaz­za Malvezzi e in via Roma del negozio di abbiglia­men­to Tremoli­ni han­no vin­to il sec­on­do e ter­zo pre­mio e sono state curate rispet­ti­va­mente da Alber­to Brug­no­lo — Alloni Fiori di Bres­cia — e Lau­ra Buraschi — L’or­to fior­i­to di Azzano Mel­la. Nel­la Gal­le­ria Civi­ca di Palaz­zo Tode­s­chi­ni sono sta­ti invece esposti i «Bou­quet Fes­ti­val» inti­to­lati Grem­bo, Bot­ti­cel­li e Andy Warhol com­posti da Rosaria Nodale di Udine, vincitrice lo scor­so mar­zo del con­cor­so lega­to al Fes­ti­val di San Remo e vera pun­ta di dia­mante del­l’as­so­ci­azione Orchidea d’Ar­gen­to. Res­ta da decidere se quel­la tra comune di Desen­zano e Orchidea d’Ar­gen­to sia sta­ta solo una col­lab­o­razione tem­po­ranea o se avrà la pos­si­bil­ità di trasfor­mar­si in un appun­ta­men­to fis­so del comune garde­sano. Altri comu­ni, soprat­tut­to quel­li del­la riv­iera dei fiori, chiedono al con­cor­so di ono­rar­li l’es­tate prossi­ma con la pro­pria presenza.