Illustrato il nuovo traguardo per Desenzano, garantito dall’ente che certifica anche la Ferrari. Il direttore Foschini annuncia: in arrivo la risonanza magnetica

Ospedale col marchio di qualità

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Entro fine anno si saprà il des­ti­no del prog­et­ta­to ospedale di Roé Vol­ciano. Per quel­la data, infat­ti, Fin­lom­bar­da dovrebbe ren­dere noto il suo parere sul piano finanziario pre­sen­ta­to a suo tem­po dal­la soci­età ita­lo-inglese. In caso neg­a­ti­vo ver­reb­bero prese in con­sid­er­azione due diverse strade: o il rilan­cio del vec­chio ospedale di Salò, con una richi­es­ta di inte­grazione di fon­di dal­la Regione, oppure l’ac­cor­do con un part­ner pri­va­to per la ges­tione di un nuo­vo ospedale con il 51% in mano all’ente pub­bli­co. La dichiarazione è del diret­tore gen­erale del­l’Azien­da ospedaliera di Desen­zano, Ange­lo Fos­chi­ni, a mar­gine del­la pre­sen­tazione del­la cer­ti­fi­cazione di alcu­ni set­tori ospedalieri da parte del­la Dnv, Det Norske Ver­i­tas, pres­ti­gioso ente inter­nazionale che annovera tra i suoi cli­en­ti eccel­len­ti anche la Fer­rari. Si trat­ta di una serie di con­trol­li che cer­ti­f­i­cano appun­to la qual­ità di deter­mi­nati servizi (lab­o­ra­tori, cen­tri trasfu­sion­ali, anato­mia pato­log­i­ca e radi­olo­gia). In parole povere, una sor­ta di mar­chio Doc che si riflette ovvi­a­mente sul­l’u­tente, dan­dogli mag­giori garanzie. Le prossime tappe, come ha sot­to­lin­eato Fos­chi­ni, inter­esser­an­no i pron­to soc­cor­so, le pedi­atrie, i bloc­chi oper­a­tori, le cen­trali di ster­il­iz­zazione, i repar­ti di psichi­a­tria e il con­trol­lo di ges­tione e, via via, tut­ti restanti repar­ti. Nel 2003 l’op­er­azione-qual­ità dovrebbe essere ulti­ma­ta. Il prog­et­to è sta­to cura­to dal dot­tor Adri­ano Vai­ni e dal’ing. Cristi­na Lui, entram­bi fun­zionari del­l’azien­da ospedaliera. La ha riconosci­u­to tale prog­et­to «come uno dei più ampi e qual­i­fi­cati fra quel­li pre­sen­tati nel­l’in­tero ter­ri­to­rio regionale». L’aver scel­to il mod­el­lo di cer­ti­fi­cazione di una soci­età leader inter­nazionale è sta­to det­ta­to anche dal­la neces­sità di dare una mag­giore vis­i­bil­ità dei pro­ces­si san­i­tari all’uten­za straniera che affluisce numerosa negli ospedali del Gar­da, preva­len­te­mente nel peri­o­do esti­vo. Infine, Fos­chi­ni ha pre­a­nun­ci­a­to l’ar­ri­vo del­la riso­nan­za mag­net­i­ca a Desen­zano e l’avvio del nuo­vo sis­tema emod­i­nam­i­co per il repar­to di Cardiologia.

Parole chiave: