Senza fine. A lanciare l'ennesimo giustificato allarme sul futuro dell' ospedale dell'alto lago è ancora una volta Roberto Buttura, consigliere regionale dei socialisti democratici.

Ospedale di Malcesine: Finanziamenti sospesi e mancanza di personale

21/01/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Sen­za fine. A lan­cia­re l’en­nes­i­mo gius­ti­fi­ca­to allarme sul futuro dell’ ospedale del­l’al­to lago è anco­ra una vol­ta Rober­to But­tura, con­sigliere regionale dei social­isti demo­c­ra­ti­ci. In una inter­rogazione pre­sen­ta­ta alla Giun­ta di Palaz­zo Fer­ro Fini a Venezia (a cui è segui­ta un’al­tra inter­rogazione dei diesse Gaban­iz­za e Van­ni) l’e­spo­nente di sin­is­tra chiede lumi sul­la man­ca­ta pre­sen­tazione alla V Com­mis­sione San­ità del prog­et­to di «sper­i­men­tazione ges­tionale regionale» rel­a­ti­vo alla strut­tura di Mal­ce­sine. Il tut­to nonos­tante siano trascor­si più di cinque mesi dal­la sca­den­za. Si ricorderà come la Giun­ta nel mar­zo scor­so, dopo inter­minabili dis­cus­sioni e polemiche, decise per l’is­ti­tu­to spe­cial­iz­za­to orto­pe­di­co riabil­i­ta­ti­vo la trasfor­mazione in sede di sper­i­men­tazione. «Con tale atto, scrive But­tura, il noso­comio non è più all’in­ter­no del­la rete ospedaliera regionale essendo des­ti­na­to a fun­zioni che avreb­bero dovu­to essere pre­cisate entro il 31 luglio del 1999. Orbene sono pas­sati più mesi dal­la data pre­vista e a tut­t’og­gi non è sta­to pre­sen­ta­to alcun prog­et­to alla V com­mis­sione. Esiste per­tan­to il fonda­to peri­co­lo che con il ter­mine del­la leg­is­latu­ra (chi­ude for­mal­mente il 1 mar­zo 2000 — quar­antac­inque giorni pri­ma delle elezioni pre­viste per il 16 aprile) non sarà pos­si­bile assumere alcu­na deter­mi­nazione sul futuro del­l’ospedale.»