Pacengo piange la sua “Profe” Maria Grazia Biasia

04/08/2016 in Attualità
Di Sergio Bazerla

Pacen­go. Se ne è anda­ta a soli 68 anni la pro­fes­sores­sa Maria Grazia Bia­sia. I funer­ali si sono svolti  nel­la chiesa par­roc­chiale di Pacen­go alla pre­sen­za di molti col­leghi del­la scuo­la media di Lazise, fra cui la diri­gente sco­las­ti­ca Emanuela Antoli­ni. Le sue ceneri saran­no tumu­late a Biel­la fra gli affet­ti di famiglia.

Una lun­ga ed inesora­bile malat­tia l’ha costret­ta per diver­so tem­pio ad una vita riti­ra­ta assieme al com­pag­no Adri­ano Aguti, inseg­nante di matem­at­i­ca e scien­ze nel medes­i­mo isti­tu­to Fal­cone-Borselli­no, pres­so la loro casa, al por­to, a Pacen­go.

Era nata nel 1948 a Piaz­zo­la sul Brenta e dopo il diplo­ma magis­trale si era bril­lante­mente lau­re­a­ta in lingue e let­ter­a­ture straniere ded­i­can­dosi all’in­seg­na­men­to del­la lin­gua inglese. Da anni era di ruo­lo pres­so il com­pren­si­vo fal­cone-Borselli­no nel plesso di Lazise.

Inseg­nante  coin­vol­gente ed inno­v­a­ti­va — sot­to­lin­ea Giuseppe Rever­si, per anni col­le­ga e molto ami­co del­la famiglia Aguti — che ha saputo portare lo stile inglese anche a scuo­la ed in classe con i suoi allievi. Se ne è anda­ta trop­po presto. Era sicu­ra­mente una col­le­ga che ama­va la scuo­la come la vita.”

Ho vis­to in chiesa mol­ta gente di Pacen­go — affer­ma il par­ro­co Don Tul­lio Sem­beni — seg­no che la famiglia, sep­pur ris­er­va­ta, era molto sti­ma­ta.”

Sti­ma­ta e sev­era, ele­va­ta e prepara­ta — affer­ma la vicepre­side Ester Troiani — che ama­va i suoi allievi sen­za  ris­erve. E nonos­tante la sua sever­ità è sta­ta più volte men­zion­a­ta come docente impor­tante anche dai suoi ex allievi. Tan­t’è che alcu­ni han­no vis­su­to ” di ren­di­ta” nei pri­mi anni delle supe­ri­ori, gra­zie agli sti­moli di Bia­sia.”

La pro­fes­sores­sa ama­va moltissi­mo gli ani­mali. Per loro ha anche ader­i­to a molte battaglie ed inizia­tive per la loro tutela.

Ser­gio Baz­er­la