Domani e domenica le vie del paese si animeranno di dame e cavalieri in costumi d’epoca L’attrazione sarà la Giostra, non mancano i fuochi d’artificio

Padenghe, due giorni medievali

Di Luca Delpozzo

Da anni Padenghe cel­e­bra il Fer­ragos­to con intrat­ten­i­men­ti e feste per le strade, atti­ran­do migli­a­ia di per­sone nelle due ser­ate di saba­to e domeni­ca che seguono il 15 agos­to. Da due sta­gioni l’appuntamento garde­sano è entra­to a far parte del Cir­cuito delle Gios­tra di Bres­cia, dive­nen­done una tap­pa impor­tante e assai segui­ta. Domani e domeni­ca la cit­tad­i­na tornerà al suo Medio­e­vo, le strade si riem­pi­ran­no di bandiere e gon­faloni, per le vie del cen­tro le con­trade alle­sti­ran­no tav­erne che offriran­no piat­ti del­la tradizione bres­ciana, e oltre ai tur­isti e vis­i­ta­tori, si vedran­no per le vie dame e nobili in cos­tume, a ricor­dare il pas­sato così ben tes­ti­mo­ni­a­to dal Castel­lo che dom­i­na il paese. Domani sera un cor­teo stori­co, pre­ce­du­to da sbandier­a­tori e musi­ci, per­cor­rerà i sug­ges­tivi vicoli del cen­tro, con­ducen­do per mano i pre­sen­ti all’anfiteatro di piaz­za D’Annunzio, dove le con­trade si sfider­an­no in una avvin­cente par­ti­ta di Gio­co dell’Oca con pedine viven­ti. L’inconsueta edi­zione dell’antico gio­co da tavo­lo pre­sen­terà al suo inter­no sfide fra le con­trade cos­ti­tu­ite da antichi giochi di piaz­za. Nell’anfiteatro si potran­no ammi­rare all’opera anche fal­conieri che faran­no librare in volo splen­di­di rapaci not­turni. La ser­a­ta sarà con­clusa dal sug­ges­ti­vo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co che vedrà magi­ca­mente «incen­di­ar­si» il Castel­lo di Padenghe. Domeni­ca, a par­tire dalle ore 10.30, il cli­ma medievale sarà ulte­ri­or­mente accresci­u­to da spet­ta­coli di sbandier­a­tori e musi­ci e dalle cer­i­monie di benedi­zione dei cav­al­li e del Giu­ra­men­to dei Cav­a­lieri che saran­no abbinati alle con­trade e le rap­p­re­sen­ter­an­no nel­la Gios­tra equestre del­la sera. Le Dame delle con­trade con­seg­n­er­an­no ai loro cav­a­lieri fasce e man­tel­li con i col­ori che le con­trad­dis­tin­guono. A par­tire dalle ore 21 il paese sarà nuo­va­mente attra­ver­sato dal cor­teo stori­co, che si dirigerà ver­so il Palaz­zo munic­i­pale. Nel­la via anti­s­tante, ricop­er­ta di ter­ra, si svol­gerà il Tor­neo equestre che vedrà in gara i cav­a­lieri in rap­p­re­sen­tan­za delle con­trade di Padenghe. La Gios­tra del Sara­ceno, la Quin­tana dell’anello e altre prove equestri decider­an­no a quale con­tra­da ver­rà asseg­na­to il Palio del­la sec­on­da edi­zione del­la Gios­tra di Padenghe. Seguiran­no fino a tar­da notte i fes­teggia­men­ti per le vie, e i vis­i­ta­tori potran­no seder­si nelle lunghe tavolate accan­to ai pro­tag­o­nisti del­la Gios­tra. L’Amministrazione comu­nale e la Mas­ter Mar­ket­ing, azien­da orga­niz­za­trice, con­fi­dano di ripetere il suc­ces­so di pub­bli­co del­la scor­sa edizione.