NUOVO PROGETTO PER DISCIPLINARE GLI ORMEGGI

Padenghe, lotta a boa selvaggia

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Luigi Del Pozzo

Uno dei prob­le­mi che da anni assil­lano le ammin­is­trazioni pub­bliche garde­sane è quel­lo del posizion­a­men­to sel­vag­gio di boe per l’attracco, soprat­tut­to nei mesi estivi, dei natan­ti. Spes­so ques­ta abi­tu­dine è det­ta­ta dal­la man­can­za di posti bar­ca all’interno di strut­ture pub­bliche, quali i por­ti dema­niali, ed allo­ra il riscor­so al « da te» è divenu­to prat­i­ca qua­si abit­uale. Ora però anche l’Amministrazione comu­nale di Padenghe, sul­la scia dell’operato di altre Ammin­is­trazioni vicine, ha deciso di inter­venire pre­dispo­nen­do un «prog­et­to di delim­i­tazione e riqual­i­fi­cazione dei campi boa da atti­var­si — spie­ga l’assessore al Tur­is­mo Mon­i­ca Zan­noni — con­giun­ta­mente con il Con­sorzio dei Comu­ni del­la spon­da bres­ciana del Gar­da. In questo prog­et­to ver­ran­no coin­volte in par­ti­co­lare tre fasce a lago: local­ità Mel­o­gra­no, camp­ing Valte­n­e­si e local­ità Lido. L’intervento è lim­i­ta­to a queste tre zone per man­tenere il più pos­si­bile inal­ter­ato il litorale oggi anco­ra libero. Le delim­i­tazioni dei campi pre­viste nel nuo­vo prog­et­to sono local­iz­zate lad­dove già esistono delle “aggregazioni di boe”, non pro­pri­a­mente ad oggi defini­bili campi». Sarà pos­si­bile prevedere, ad inter­ven­to ulti­ma­to, un leg­gero incre­men­to dell’attuale cam­po boe, che rag­giungerà un totale di 118 ormeg­gi. «Numero sicu­ra­mente esiguo — con­clude l’assessore — se con­fronta­to agli altri por­ti lim­itrofi, ma tale da sal­va­guardare le con­dizioni ambi­en­tali del lago, ogget­to di atten­zione da parte nos­tra anche attra­ver­so il con­trol­lo ed il mon­i­tor­ag­gio dei cor­si d’acqua che attra­ver­sano il nos­tro ter­ri­to­rio ter­restre, spes­so veri e pro­pri ricet­tori di acque di sco­lo di ter­reni e pio­vane che van­no a ter­minare in parec­chi casi a lago ed in prossim­ità di zone dedite alla bal­neazione, con il risul­ta­to di obbli­gar­ci ad esporre i cartel­li di divi­eto di balneazione».

Parole chiave: