Da giovedì a sabato andrà in scena il Concorso nazionale di composizione

Padenghe, scuole musicali in passerella

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Cesare Mariani

Potrebbe inti­to­lar­si la musi­ca a scuo­la la rasseg­na che Padenghe ospiterà in questo fine set­ti­mana. Par­liamo infat­ti del­la finale del Con­cor­so nazionale di com­po­sizione musi­cale ded­i­ca­to alle scuole di base: una inizia­ti­va che ha coin­volto 23 diver­si isti­tu­ti. Riv­ol­ta alle scuole a ind­i­riz­zo musi­cale, l’iniziativa prevede due dis­tinte scale di giudizio: una per le com­po­sizioni orig­i­nali per il liv­el­lo ele­mentare, l’altra per gli arran­gia­men­ti del liv­el­lo medio. La giuria si riu­nirà nel cen­tro con­gres­si West Gar­da, che ospiterà l’intera man­i­fes­tazione, per sti­lare la clas­si­fi­ca. Il momen­to clou arriverà saba­to, ma pri­ma ci saran­no le ser­ate di giovedì e ven­erdì, nelle quali il cen­tro con­gres­si ospiterà il sec­on­do «Fes­ti­val delle scuole medie a ind­i­riz­zo musi­cale» del­la provin­cia di Bres­cia. Giovedì si esi­bi­ran­no la Per­las­ca di Rez­za­to, la Gueri­ni di Bag­no­lo, la Fos­co­lo (suc­cur­sale Vir­gilio) di Bres­cia. Ven­erdì toc­cherà invece all’istituto Zam­marchi di Maner­bio, al Toscani­ni di Chiari e alla scuo­la 28 Mag­gio di Padenghe. E saba­to? Alle 10, sem­pre nel West Gar­da, appun­ta­men­to col con­cer­to di musi­ca da cam­era dell’orchestra clas­si­ca. Uno spet­ta­co­lo riv­olto ai ragazzi delle scuole con la parte­ci­pazione dell’attore Rober­to Rec­chia. Alle 15 la tavola roton­da sul­la «Com­po­sizione di musi­ca d’insieme per la scuo­la di base e il futuro dell’indirizzo musi­cale nel­la rifor­ma dei cicli sco­las­ti­ci». Un tema per addet­ti ai lavori che ver­rà appro­fon­di­to da Pasquale Del Giu­dice, Anto­nio Gia­comet­ti, Alber­to Spinel­li e Ciro Fiorenti­no. Alle 18.30 la con­clu­sione del­la pri­ma edi­zione del Fes­ti­val, con la pre­mi­azione alla pre­sen­za del sin­da­co Gian­car­lo Alle­gri. Anche la pre­mi­azione sarà accom­pa­g­na­ta dal­la musi­ca dell’orchestra Milano clas­si­ca. Gli orga­niz­za­tori del­la man­i­fes­tazione — Comune e scuo­la 28 Mag­gio di Padenghe -, sono sod­dis­fat­ti per le ade­sioni: ques­ta pri­ma usci­ta servirà per aggiustare il tiro e per pro­gram­mare le edi­zioni a seguire. Il lavoro orga­niz­za­ti­vo è sta­to impeg­na­ti­vo, ma a Padenghe cre­dono al prog­et­to, e sono pron­ti a inve­stire energie e risorse per ripro­por­si il prossi­mo anno.

Parole chiave: