Domenica a Peschiera. Gondole in gara alla Fortezza. E la giornata si chiude con lo spettacolare incendio dei Voltoni

Palio delle Mura con musici e sbandieratori nelle vie del centro

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Sono pron­ti ad essere calati nuo­va­mente in acqua i remi delle gon­do­le garde­sane, una venti­na cir­ca, che domeni­ca pren­der­an­no il via per l’undicesima edi­zione del Palio delle Mura. La tradizionale com­pe­tizione remiera di nelle acque dei canali del­la Fortez­za pren­derà il via alle 18.30, ma già dalle 17.30 inizierà la spet­ta­co­lare scenografia di con­torno del­la man­i­fes­tazione, con la pre­sen­za di una trenti­na di musi­ci e sbandier­a­tori del Mon­tag­nanese per le vie del cen­tro stori­co e alle 18 le imbar­cazioni si ritro­ver­an­no nel Canale di Mez­zo per la pre­sen­tazione uffi­ciale. «Ci auguri­amo che anche quest’anno la gara riscuo­ta l’ormai abit­uale suc­ces­so di pub­bli­co», spie­ga Nico­la Biz­zo­coli, con­sigliere del­e­ga­to alle man­i­fes­tazioni, «attraen­do lun­go il trac­cia­to tur­isti e res­i­den­ti a fare il tifo per questo o quell’equipaggio; per tut­ti sarà come assis­tere ad una delle sfide in cui si cimen­ta­vano, un tem­po, i nos­tri pesca­tori, vis­to che le barche in gara ripren­dono le carat­ter­is­tiche tipiche di quelle usate pro­prio dai pesca­tori garde­sani». Due rema­tori in pie­di per ogni gon­do­la si con­tender­an­no a suon di voga alla vene­ta il Palio: per ques­ta edi­zione è sta­ta scelta una seri­grafia su pietra che riprende il dip­in­to “Vit­to­ria” real­iz­za­to dall’artista padovano Ric­car­do Galup­po. «La pre­mi­azione dei vinci­tori avrà luo­go alle 19.30 ma siamo sicuri», con­clude Biz­zo­coli, «che tut­ti i nos­tri ospi­ti rimar­ran­no nel cen­tro stori­co per assis­tere, alle 23 cir­ca, al par­ti­co­laris­si­mo, e molto apprez­za­to, spet­ta­co­lo pirotec­ni­co det­to incen­dio dei Voltoni».

Parole chiave: