Panchina Gigante a Muscoline

06/10/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Ver­rà inau­gu­ra­ta domeni­ca 11 otto­bre, alle ore 11, la “Panchi­na Gigante di Mus­co­l­ine” che domin­erà la Valte­n­e­si dai vigneti del­l’Azien­da Agri­co­la “La Guar­da” di Cas­trez­zone di Mus­co­l­ine.

La nos­tra idea — spie­gano Francesca e Lui­gi — nata dopo aver vis­i­ta­to alcune pan­chine in Piemonte, dove ha avu­to inizio il prog­et­to, è sta­ta quel­la di cel­e­brare, con ques­ta instal­lazione, uno dei vini più carat­ter­is­ti­ci del­la nos­tra zona, e il ter­ri­to­rio dove nasce: la panchi­na sarà posizion­a­ta ai mar­gi­ni di uno dei nos­tri vigneti di , in una posizione panoram­i­ca dal­la quale si può godere di uno dei pochi ampi scor­ci del­la Valtè­ne­si di una vol­ta, dom­i­na­to da vigneti, oliveti, boschi, prati, cipres­si e il Lago che fa da sfon­do, sen­za l’interferenza di nes­suna costruzione arti­fi­ciale”.

Le Pan­chine Gigan­ti instal­late attual­mente in Italia sono cir­ca 117, 118 con quel­la di Mus­co­l­ine e nascono da un’idea di Chris Ban­gle. La pri­ma Grande Panchi­na con questo par­ti­co­lare dis­eg­no è sta­ta real­iz­za­ta nel 2010  sul ter­reno del­la Bor­ga­ta a Clavesana, res­i­den­za e stu­dio del­l’artista, come instal­lazione affac­cia­ta sul pae­sag­gio e acces­si­bile ai vis­i­ta­tori.

Per la ver­ità l’idea delle pan­chine fuori scala non è inedi­ta, ma lo è il con­testo. Il cam­bio di prospet­ti­va dato dalle dimen­sioni del­la panchi­na fa sen­tire chi vi siede come un bam­bi­no, capace di mer­av­igliar­si del­la bellez­za del pae­sag­gio con uno sguar­do nuo­vo. La panchi­na è divenu­ta in poco più di un anno un’attrazione per i vis­i­ta­tori del­la zona. Chris Ban­gle: «È una grande lezione nell’utilizzo dell’innovazione con­tes­tuale. Siamo così osses­sion­ati dal­lo sco­prire cose sem­pre nuove che spes­so ci neghi­amo l’interessante espe­rien­za di sper­i­menta­re cose ben conosciute ma in un con­testo diver­so».

Nel cor­so degli ulti­mi anni, altre pan­chine uffi­ciali sono state costru­ite in zone vicine e fuori dal Piemonte, sen­za fon­di pub­bli­ci, solo gra­zie a spon­sor pri­vati. Chris Ban­gle ha for­ni­to gra­tuita­mente dis­eg­ni e indi­cazioni ai costrut­tori delle pan­chine, chieden­do come uni­ca con­dizione che fos­sero poste in un pun­to panoram­i­co, su un ter­reno acces­si­bile al pub­bli­co e che rispet­tassero lo spir­i­to social con cui era nata la pri­ma: non un’installazione pri­va­ta, ma parte di un’esperienza col­let­ti­va che tut­ti pos­sono con­di­videre e sper­i­menta­re venen­do in queste zone.

Il col­ore del­la panchi­na sarà tenu­to nascos­to fino al momen­to dell’inaugurazione, anche se pare facile intuire quale sarà!

Alla cer­i­mo­nia inau­gu­rale saran­no pre­sen­ti, oltre alle autorità locali, anche per­sone che si sono spese in questi anni per pro­muo­vere l’enoturismo e il ter­ri­to­rio, in par­ti­co­lar modo quel­lo garde­sano con occhio di riguar­do a quel­lo del­la Valte­n­e­si.

Per chi vor­rà preno­tar­si sarà pos­si­bile parte­ci­pare al pran­zo prepara­to da Ape Sobria con preno­tazione, obbli­ga­to­ria, e info al 3398483582/3388405647: cos­to € 20 a per­sona!

Obbli­ga­to­ria la masche­ri­na!

Parole chiave: