Con 3.500euroacqua caldagarantita

Pannelli solari

01/03/2007 in Attualità
Di Luca Delpozzo
(a.s.)

Come fun­zio­nano e quan­to costano i pan­nel­li solari-ter­mi­ci a cir­co­lazione nat­u­rale? «Sono pan­nel­li solari di dimen­sioni che var­i­ano dai due ai tre metri qua­drati, a sec­on­da del­la capac­ità del ser­ba­toio», spie­ga il tec­ni­co Assolterm, ingeg­n­er Rober­to Favot. «Il più grande pro­duce acqua cal­da per 5–7 per­sone, a sec­on­da del con­sumo. Questi impianti si pos­sono instal­lare su tutte le cal­daie, anche le più vec­chie, e con­sentono di non accen­dere la cal­da­ia per almeno sette mesi all’anno in zone tem­per­ate come queste. Anche in inver­no poi dan­no un risparmio, per­chè riescono a coprire il 30 per cen­to di acqua cal­da di inte­grazione a quel­la del­la cal­da­ia. Men­tre in estate la cop­er­tu­ra di pro­duzione di acqua cal­da è del cen­to per cen­to». «Il prez­zo di questi impianti», sot­to­lin­ea Taral­lo, «è intorno ai 2800–2900 euro per i pan­nel­li solari e il boil­er. A questi van­no aggiun­ti 500 euro per i lavori di instal­lazione e 100 per la prat­i­ca comu­nale. In totale con 3.500 euro si pos­sono montare. Lo Sta­to rim­bor­sa il 55 per cen­to del cos­to, quin­di in due-tre anni si ammor­tiz­zano le spese».«Gli impianti deter­mi­nano infat­ti un risparmio ann­uo di 500 euro sul metano delle cal­daie, e un minoro con­sumo di cir­ca 800 metri cubi». «Pen­si­amo poi al risparmio ener­geti­co e quin­di alla riduzioni di emis­sioni in atmos­fera: un pan­nel­lo con un ser­ba­toio di 300 litri, con una super­fi­cie di tre metri quadri, con­sente la riduzione di duemi­la chili di anidride car­bon­i­ca in un anno, che cor­rispon­dono a 1.010 metri cubi di CO2. Provi­amo a pen­sare cosa sig­ni­ficherebbe in ter­mi­ni di riduzione di emis­sioni di gas ser­ra, se tutte le case avessero questi impianti».